Guida alla scelta della scuola secondaria di primo grado

Il mese di gennaio vede studenti e famiglie impegnati nella ricerca della scuola giusta. Abbiamo chiesto alla preside dell'Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline, la prof.ssa Stefania Tetta, di aiutarci a capire come compiere questa scelta e perché scegliere una scuola media paritaria, in un panorama di scuole statali ricco e variegato.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Bella domanda! La nostra scuola sostiene che l'offerta formativa della scuola statale sia ricca e variegata. Tuttavia, è importante sia garantito e valorizzato il pluralismo educativo, come in tutte le democrazie e nella nostra è sancito dalla Costituzione Italiana. In realtà, una serie di fattori concorrono a rendere la nostra scuola speciale. Una scuola dalle giuste dimensioni, non troppo piccola, né dispersiva e spersonalizzante come possono essere le grandi scuole. L'ambiente favorisce l'apprendimento dei nostri alunni e soprattutto una circolarità di scambi tra loro, i docenti e le famiglie. Nella nostra scuola tutti i bambini vengono chiamati per nome, vengono guardati negli occhi e questo non è un elemento da trascurare, perché questo contribuisce a farli crescere in un clima di famiglia. Accogliamo i bambini dal nido fino alla scuola secondaria di primo grado, una continuità educativa che non ha eguali, anche perché a Foggia forse rappresenta l'unica realtà scolastica che può vantare una tale continuità educativa in una strutturazione verticale del curricolo. Questo permette di lavorare in continuità tra i vari ordini e, quindi, di porre sempre più l'alunno al centro del processo educativo. La nostra scuola non è un'isola educativa, ma è ben inserita in una rete consolidata di scuole dal respiro internazionale qual è quella delle scuole Marcelline, oltre ad essere inclusa nelle reti del territorio, nella rete delle scuole Fidae, Fism, e in quelle delle scuole statali. La scuola deve essere non soltanto fonte di istruzione, ma deve stimolare domande e risposte per dare senso alla vita e avere delle solide fondamenta nei valori civili. Seppur confessionale, la nostra non è una scuola bigotta, perché da sempre accogliamo alunni di tutte le religioni o aconfessionali. Inoltre, seguendo lo stile educativo del fondatore, il beato Luigi Biraghi, poniamo l'esempio al centro del nostro agire didattico. In definitiva, si lavora per lo sviluppo integrale della persona in un'autentica realizzazione di sé. La scuola deve orientare verso il bene comune e quindi aiuta gli alunni a sviluppare delle competenze, come il sapere interagire e il cooperare per il raggiungimento di un obiettivo. In questo modo possono diventare protagonisti della costruzione del loro sapere. Abbiamo cercato di riassumere i punti salienti della nostra offerta formativa per aiutare le famiglie nella scelta della scuola secondaria di primo grado.” Guida alla scelta della scuola secondaria di primo grado: Ogni anno a gennaio le famiglie foggiane devono compiere una scelta importante per la formazione dei propri figli e cercano di orientarsi visitando le scuole cittadine durante i vari open day. Quali parametri è giusto tenere in considerazione per la scelta della scuola secondaria di primo grado? Partiamo, quindi, dal presupposto numero uno: l’accoglienza. Una scuola deve saper accogliere lo studente e farlo sentire incluso e partecipe. All’Istituto Marcelline il motto è “Abbiate di mira due cose: l’istruzione chiara della mente e la coltura del cuore”, dalle parole del suo fondatore, il Beato Luigi Biraghi, ciò che oggi sintetizziamo con i termini soft skills. Il benessere e il bene stare a scuola sono la chiave dell’apprendimento, perché tutto passa attraverso la sfera emotiva, soprattutto nell’età pre-adolescenziale della scuola media. Quindi, il successo scolastico parte sicuramente da una solida formazione, ma si completa con la coltura dei valori umani. Un altro punto nodale per la scelta della scuola è l’offerta formativa. Non tutte le scuole medie sono uguali e attualmente a Foggia stiamo assistendo ad una significativa diversificazione. Ogni scuola punta su uno o più aspetti dell’apprendimento con l’obiettivo di preparare alla scuola secondaria di secondo grado, sviluppare le life skills e insegnare a tradurre in azioni pratiche quanto appreso. L’Istituto Marcelline ha puntato su una novità assoluta nella provincia di Foggia: è entrato a far parte della rete Cambridge International Schools potenziando enormemente l’apprendimento della lingua inglese. Unica scuola primaria e secondaria di primo grado a Foggia e provincia, l’Istituto comprensivo Marcelline offre l’apprendimento della lingua inglese secondo i programmi della scuola britannica e alcune materie sono svolte esclusivamente in lingua inglese, coinvolgendo trasversalmente il curriculum ministeriale italiano e puntando allo sviluppo del pensiero critico. Il tutto supervisionato dall’University of Cambridge che dona alla scuola un respiro internazionale di notevole prestigio. Attraverso le certificazioni linguistiche, inoltre, gli studenti completano il proprio portfolio e si avviano verso un reale bilinguismo. L’Istituto Marcelline ha deciso di potenziare anche le STEM attraverso la curvatura scientifica, la robotica, il coding e la grafica 3D e la preparazione e somministrazione delle certificazioni informatiche Eipass. Anche la musica, disciplina che stimola la creatività, prevede un ampliamento dell’offerta formativa attraverso lo studio della chitarra in orario curricolare e la possibilità di acquisire certificazioni musicali. I programmi curricolari sono potenziati anche nelle altre discipline attraverso i laboratori di scienze e di arte, di poesia e scrittura creativa. Ma quale aspetto deve catturare maggiormente l’attenzione? Sicuramente la cura degli ambienti scolastici. La scelta della scuola media verte anche sulla soddisfazione di parametri logistici e di sicurezza. Se a questo si aggiunge anche una cornice storico-artistica data da uno splendido edificio dell’800 che educa al bello l’occhio dei ragazzi, oppure una mensa interna capace di soddisfare le esigenze organizzative della famiglia, grazie all’offerta giornaliera del pranzo, ed ancora, la presenza di biblioteche e aule di studio dove poter svolgere i compiti tutti i pomeriggi, di ambienti curati ed accoglienti come una grande sala della musica o il cortile esterno dove dare vita all’esecuzione di compiti di realtà come recite, conferenze e saggi ginnici. Se poi a tutto ciò si aggiunge anche una cappella interna dove poter vivere i momenti principali dell’anno liturgico, ed ecco che la formazione globale dei ragazzi trova il giusto luogo dove realizzarsi. Il prossimo Open Day dell’Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline è giovedì 16 gennaio 2020 dalle ore 8:30 alle 13:30, in Corso G. Garibaldi 108. La Preside, prof. Stefania Tetta, i docenti e la comunità educante dell’Istituto Marcelline, come ogni giorno, sono pronti ad accogliere le famiglie per aiutarle ad orientarsi nella scelta importante del primo ciclo di istruzione. E’ stato scelto un giorno infrasettimanale per dare la possibilità ai genitori di visitare la scuola in una normale giornata didattica con tutte le regolari attività. L’obiettivo è presentare la scuola non solo in una giornata speciale in cui la comunità educante si mostra nel suo clima festoso e rilassato, come è stato possibile durante gli open day del sabato o della domenica, ma, come di consueto, si è pensato di lasciare al visitatore l’opportunità di cogliere l’offerta formativa della scuola media dell’Istituto Marcelline nella sua normale realizzazione quotidiana…perché alle Marcelline anche la routine è speciale!

Torna su
FoggiaToday è in caricamento