Caso Legionella a scuola, le precisazioni dell’Asl di Foggia: “Nessun caso di malattia”

In riferimento alle notizie divulgate a mezzo stampa, relative alla presenza di Legionella nell’acqua in una scuola di Lucera, arrivano le precisazioni dell’Asl di Foggia

Foto di archivio

Ecco le precisazioni della Asl di Foggia in merito alle voci di un caso di Legionella in una scuola di Lucera.

"Innanzitutto i controlli hanno riguardato non una scuola, ma una struttura ricettiva annessa ad un istituto scolastico. Tali controlli rientrano nei normali interventi sulle strutture ricettive previsti dalla normativa nazionale e regionale vigente.Controlli, che la ASL effettua periodicamente su tutto il territorio provinciale.

Nello scorso anno, infatti, sono stati effettuati, in tutta la provincia, 900 prelievi che hanno riguardato circa 90 strutture, diverse delle quali sono risultate positive al batterio della Legionella, con differenti indici di contaminazione. Si chiarisce che nella struttura di Lucera non si è verificato alcun caso di malattia. La sola presenza del germe non comporta automaticamente il diffondersi della patologia.

È utile ricordare, al fine di tranquillizzare e informare correttamente le nostre comunità, che non ci si ammala di Legionellosi ingerendo cibi solidi o liquidi ma, unicamente, inalando goccioline nebulizzate contaminate. La Legionella, infine, non è trasmissibile da uomo a uomo.

Trattandosi di un “germe ubiquitario”, altamente diffuso, la cui completa eradicazione con le tecniche attualmente disponibili risulta di difficile attuazione, il Piano Regionale di Sorveglianza e Controllo monitora la sua diffusione e mette in atto misure di contenimento, entro parametri di non pericolosità per la salute umana.

È quanto attuato a Lucera dove la situazione è, ad oggi, in corso di monitoraggio e controllo"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Pietra tombale sul treno tram, l'assessore Giannini conferma: "L'opera da 50milioni di euro non si fa più"

  • Sport

    L'amaro sfogo di Pirazzini: "Fa male vedere il Foggia in questa situazione. Salvezza? Più facile puntare ai playout"

  • Cronaca

    San Marco in Lamis 'Libera' il coraggio di ribellarsi alla mafia "che ha ucciso la comunità": "Perché non accada mai più"

  • Cronaca

    Dai fratelli Luciani al carabiniere Di Gennaro. La moglie di Luigi: "Quanti innocenti ancora devono morire, quanti?"

I più letti della settimana

  • Omicidio di mafia sul Gargano, svolta sull'uccisione di Silvestri: arrestate due persone su ordine della DDA

  • Attimi di paura in un fondo agricolo: incastrato con la gamba nella fresatrice, agente penitenziario portato in ospedale

  • Incidente stradale sulla Foggia-Lucera: auto e Apecar si scontrano sulla Statale 17 in direzione del capoluogo

  • Minaccia di morte una donna, lei chiama il 112: carabiniere aggredito in strada e "nessuno è intervenuto"

  • Attimi di terrore nella gioielleria: titolare aggredito perde i sensi, cliente in ginocchio e fuga con i preziosi (arrestati)

  • Altra aggressione ad un carabiniere: accade agli Ospedali Riuniti, arrestato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento