ZTL Cerignola, Specchio: "Ztl ritorni alla fase sperimentale fino alla risposta del ministero"

Il consigliere comunale FC: "Ritardi hanno penalizzato Cerignola. Le proposte di modifica andavano inviate prima"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"Prorogare la fase sperimentale della Zona a traffico limitato". È questa la richiesta perentoria avanzata da Vincenzo Specchio (Federazione Civica) in risposta all'ordinanza con la quale il sindaco Franco Metta ha reso operativa la ZTL, a partire dal 30 giugno scorso, mettendo la parola fine alla sperimentazione. "C'è, innanzitutto, un'esigenza pratica: i cittadini hanno bisogno di più tempo per digerire e metabolizzare i cambiamenti strutturali apportati alla viabilità. Questa ordinanza, successiva ad una nostra interrogazione, rischia di creare solo delusione e malcontento", spiega Specchio che, poi, sposta l'attenzione sul punto chiave della vicenda: "sappiamo che il Ministero si pronuncerà sulle proposte di modifica della ZTL solo a metà ottobre. Buon senso vorrebbe che si mantenesse "aperta" la fase sperimentale fino a quella data. Anche se, devo dire che non siamo affatto soddisfatti del pacchetto di proposte che il Primo cittadino invierà, a, breve, alle sedi competenti. Ha tenuto in pochissimo conto tutte le richieste che Federazione Civica aveva avanzato".

Nel dettaglio, Federazione Civica chiedeva di dare mandato al Dirigente della Polizia Municipale di Cerignola, Franco Delvino, di rendere operativa l’attivazione dei varchi 1 e 2 solo la domenica e nei giorni festivi a partire dalle ore 21.00;  e di realizzare ulteriori  3 varchi da collocare alle intersezioni o nelle immediate vicinanze  del corso principale  con via Dabormida, via Toselli e via Appia. "Inoltre, la nostra proposta prevedeva il  ripristino dell’originario senso di marcia unico sulle vie Don Minzoni e Pavoncelli, e continuare il senso di marcia di via Latina sino a via Vittorio Veneto. Infine,  si sollecitava una modifica del Regolamento Istitutivo della ZTL al fine di garantire un “pass” di accesso gratuito ad ogni nucleo familiare  residente nella zona interessata, e di disporre la nuova Regolamentazione oraria  destinata al periodo invernale”, aggiunge Specchio che tira le somme: "Avevamo svolto un accurato lavoro di confronto con i cittadini, le associazioni e le organizzazioni. Le nostre proposte nascevano da li, ma Metta ha accolto solo quella che riguarda via Toselli. Oltretutto, l'Amministrazione Comunale di Cerignola, con colpevole ritardo, si appresta solo ora a inviare le proposte: e pensare che Federazione Civica le aveva fatte pervenire al Sindaco l'11 aprile scorso. Se fossero stati più rapidi oggi, forse, avremmo già le risposte necessarie". "Certi processi andrebbero implementati con il dialogo, il confronto dal basso e creando una governance. Mostrando i muscoli rischiamo solo di generare altra disaffezione", conclude il consigliere comunale FC.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento