Vicepresidenza Provincia, Piemontese avverte Miglio: “Sospendi ogni decisione e convoca la coalizione”

Dichiarazione del segretario del Partito Democratico, Raffaele Piemontese: "Miglio rischia di compromettere l'armonia politica a Palazzo Dogana. Sospenda ogni decisione e convochi la coalizione"

Piemontese, Riccardi, Russo e Cavaliere

Dopo Tommaso Sgarro anche Raffaele Piemontese commenta così la decisione di Francesco Miglio di nominare Rosario Cusmai vicepresidente della Provincia di Foggia, a discapito dell’esponente del Partito Democratico Angelo Riccardi, e replica alle dichiarazioni rilasciate dal presidente Miglio circa i rinvii e i ritardi imputabili ai democratici.

"Il decisionismo a favore di telecamera mostrato dal presidente della Provincia Francesco Miglio rischia di compromettere l'armonia politica e istituzionale a Palazzo Dogana. L’annuncio televisivo e solitario della nomina del vicepresidente dell'Ente mortifica l'intera coalizione e non solo il Partito Democratico.

Sia chiaro, nessuno rivendica o, peggio, si aggrappa a poltrone istituzionali, tant'è che la nostra richiesta della vicepresidenza scaturisce solo da un ragionamento politico fondato sul risultato elettorale: il PD ha raccolto più voti all'interno della coalizione e tra gli amministratori della Capitanata, grazie alla capacità di allargare l'area di consenso oltre il proprio perimetro.

MIGLIO: "CUSMAI VICEPRESIDENTE"

Con il presidente Miglio abbiamo avviato il necessario confronto su questo e sugli altri temi politici in agenda, con l'obiettivo di innovare il profilo amministrativo della Provincia e rafforzarne l'azione d'interlocuzione con gli altri attori istituzionali territoriali e regionali. E' vero che 10 giorni fa ho dovuto declinare la mia disponibilità ad un incontro di coalizione a causa di impegni istituzionali e politici, anche derivanti dall'apertura della fase congressuale; ma non ho mai detto che si deve attendere la fine del congresso del Partito Democratico per definire le questioni amministrative dell'Ente.

Il presidente non si azzardi ad imputare al PD rinvii e ritardi che appartengono al suo consolidato modo di condurre le relazioni con le forze politiche, a Foggia come a San Severo. Tra il nostro dibattere e il suo traccheggiare non c'è alcuna relazione. Il presidente Miglio ha sempre potuto contare sul sostegno del Partito Democratico; vorremmo continuare a sostenerlo, ma chiediamo più rispetto.

Per questo riteniamo che sarebbe utile non procedere ad alcuna nomina in attesa della necessaria riunione di coalizione. E' in quella sede che, collegialmente, decideremo chi fa cosa e con quale obiettivo. Archiviare quanto prima questo incidente e mettersi al lavoro con rinnovato impegno sui problemi del territorio è nell'interesse della Capitanata".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Quando ci vuole, ci vuole ! E qui, si badi bene, non è questione di dx o sx : Angelo Riccardi, era ed è sicuramente preferibile a Cusmai !

    • A discapito di chi?????tanto i problemi a foggia grazie al PD non sono diminuiti anzi aumentati......invece di pensare alle poltrone!!!!!#foggiaemorta@grazie avoi

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Processo Curci, il Gip ha deciso: si farà a Milano, "ma su Sannella decideranno i giudici foggiani"

  • Cronaca

    Operazione ‘Quartiere’ al 'San Bernardino': condannati i 'signori' dello spaccio

  • Cronaca

    Apricena, trovato un ordigno davanti all’abitazione del sindaco Potenza

  • Politica

    VIDEO | Vita da comitato in via Natola: a Foggia Forza Italia punta sul gioco di squadra

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla Circonvallazione di Foggia: perde la vita ragazza di 27 anni

  • In arrivo tormenta di neve: qualche fiocco a Foggia, sui Monti Dauni già si è posata

  • Evade dai domiciliari per andare a una festa: in carcere l’uomo che aggredì il vicepreside della ‘Murialdo’

  • Cyclette rubate in Emilia Romagna, i carabinieri le ritrovano in una palestra di Cerignola

  • VIDEO | Romanzo Criminale, ecco la banda che voleva prendersi Manfredonia a colpi di omicidi e rapine

  • L'urlo shock dopo l'omicidio: "Aiuto l'ho ammazzata": forse Federica voleva separarsi dal marito

Torna su
FoggiaToday è in caricamento