Urbanstica, la sede regionale foggiana è senza personale. De Leonardis lancia l'allarme: "Un altro smantellamento?"

Il consigliere regionale ha presentato questa mattina un’interrogazione urgente all’Assessore Pisicchio e al presidente Emiliano. La sezione staccata di Foggia della Regione Puglia conta ad oggi una sola unità di personale

Il consigliere regionale Giannicola De Leonardis ha presentato questa mattina un’interrogazione urgente all’Assessore all’Urbanistica Alfonsino Pisicchio e al presidente della giunta Michele Emiliano sulla grave carenza di personale della sezione staccata di Foggia del Servizio Urbanistica, Area Politiche per l’Ambiente, le Reti, la Qualità Urbana della Regione Puglia. “Da anni presente e operativa, per tutti i giorni lavorativi della settimana, e riferimento per i tecnici delle Amministrazioni comunali e per professionisti e utenti privati dell’intero bacino provinciale”, spiega De Leonardis in premessa.

“Il personale in organico alla sezione negli anni è diminuito sempre più, per poi assestarsi intorno alle cinque unità, coordinate da un Dirigente. Di queste unità, tre sono recentemente andate in pensione, e una quarta è costretta a viaggiare frequentemente tra Foggia e la sezione centrale a Bari: in pratica, risulta attualmente operativa, a tempo pieno, una sola unità di personale” questa la situazione esposta. “Nelle ultime settimane, numerosi utenti si sono recati presso gli uffici della sezione staccata di Foggia, e in assenza di personale sono stati pregati di rivolgersi direttamente presso la sede centrale di via Gentile 52, a Bari, con due recapiti telefonici per concordare eventuali appuntamenti” continua De Leonardis.

“La sede foggiana era e rimane il riferimento di una provincia particolarmente estesa, e con particolari caratteristiche geomorfologiche, tali da determinare forti disagi per spostamenti e viaggi dal Gargano e dai Monti Dauni, in particolare. E ancora, le unità di personale rimaste non possono certo permettere celerità nelle prestazioni erogate e nel disbrigo delle pratiche amministrative, anche nell’attività ordinaria, in un ambito particolarmente delicato come l’urbanistica. Un tale servizio, nella situazione appena descritta, appare altamente penalizzante per tutta la provincia e la città di Foggia, comune capoluogo. E basta semplicemente un periodo di ferie o malattia per paralizzare l’attività, con gravi ripercussioni per l’utenza, e per le amministrazioni interessate” sottolinea il consigliere. Da qui l’interrogazione,  per sapere dai diretti interessati “se sono a conoscenza della grave carenza di personale della sezione staccata del  Servizio Urbanistica, Area Politiche per l’Ambiente, le Reti, la Qualità Urbana di Foggia”. E “qual è la volontà politica dell’Assessorato e dell’esecutivo nel merito: rinforzare la sezione attraverso l’innesto urgente di nuove unità di personale; o chiuderla, per accentrare tutto, anche in questo ambito, su Bari?”

Ma per De Leonardis, “la chiusura o lo smantellamento della sezione, infatti, è intollerabile sia per le modalità che per gli effetti disastrosi e i disagi per l’utenza che inevitabilmente comporterebbe. Invito quindi sia l’Assessore che il Presidente a intervenire con urgenza, per potenziare gli uffici e non discriminare ancora una volta un territorio fin troppo penalizzato” la conclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento