Che fine hanno fatto i terreni da assegnare ai giovani agricoltori?

Nazario Tancredi chiede spiegazioni al presidente della Fondazione Zaccagnino, Patrizia Lusi e al CdA composto dai consiglieri di San Nicandro Garganico Pietro Mimmo Urbano, Tommaso Sticozzi, Cinzia Pescara, Antonio Luciano

Dalla fan page della Fondazione Zaccagnino

Entra nel vivo, finalmente, il ‘Pacchetto Giovani' dedicato al primo insediamento degli under 40 tra i più attesi del programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Puglia e Nazario Tancredi prova a scuotere il CdA della Fondazione Zaccagnino di San Nicandro Garganico presieduta da Patrizia Lusi.

Tancredi torna indietro di alcuni mesi, quando, nel luglio del 2016 aveva chiesto a più riprese il “diritto alla terra” per dare la possibilità ai giovani del posto di poter partecipare a tale bando: “La presidente Lusi, dalle dichiarazioni fatte a un giornale locale il 23 luglio 2016, disse che bisognava prima formare i giovani e che la formazione avrebbe avuto inizio a settembre con il responsabile Matteo Viggiani, che doveva dare indicazioni, dalle più spicciole a quelle che possono garantire reddito con la coltivazione dei terreni”

E prosegue: “Ci disse che il CdA, nell’approvazione dei piani colturali triennali e annuali, avrebbe individuato anche i terreni da destinare ai giovani, circa 300 ettari da suddividere nella programmazione colturale da inserire nel bando di dicembre/gennaio in cui dovevano essere previsti lotti di terreni disponibili a giugno”.

Sottolinea Nazario Tancredi: “Quindi, con la delibera 18 del 4 agosto 2016 il CdA approvò il piano colturale, mentre i 300 ettari sembra che furono individuati e destinati a fitti pluriennali, e perciò idonei per poter partecipare al bando dedicato al primo insediamento”

Incalza Tancredi: “E’ stata fatta la formazione prevista da settembre 2016 rivolta ai giovani, che fine hanno fatto il bando di dicembre e gennaio in cui inserire i terreni disponibili da giugno e i 300 ettari da assegnare ai giovani agricoltori?

Ai quattro consiglieri sannicandresi del CdA, Pietro Mimmo Urbano, Tommaso Sticozzi, Cinzia Pescara, Antonio Luciano, chiede: “Non pensate sia giunto il momento di pensare anche ai nostri giovani che vogliono costruirsi un futuro qui ed ora nel campo agricolo? Siccome il bando scade ad ottobre, se volete potete ancora recuperare il “tempo perso” e dare i terreni ai giovani come promesso dalla presidente Lusi”.

Conclude Nazario Tancredi: “Penso, sia inutile ricordarvi che i terreni della “Zaccagnino” e la partecipazione al bando del primo insediamento possono dare nuovo impulso occupazionale al nostro territorio e consentire, altresì, ricambio generazionale, con un'agricoltura innovativa, tecnologica e sostenibile da un punto di vista economico e ambientale”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Il Coronavirus non si ferma ma galoppa: 41 nuovi contagi nel Foggiano e 13 morti in Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento