Sardine in piazza contro il malaffare, il movimento rompe gli indugi (e appiana gli imbarazzi): "Siamo e saremo sempre contro la mafia"

La partecipazione al grande evento di Libera ufficializzato a livello nazionale: "Saremo vicini a tutti coloro che saranno in piazza ad raccogliere il richiamo di don Luigi Ciotti. Saremo sempre al fianco di chi, in tutta Italia, continuerà a lottare contro la mafia, in tutti gli ambiti del sociale"

Immagine di repertorio

Sardine in piazza contro la mafia. Senza se e senza ma. Una nota ufficiale del movimento rompe gli indugi (e appiana gli imbarazzi) sulla posizione delle sardine foggiane rispetto alla grande manifestazione di piazza contro la mafia, in programma domani a Foggia.

Come già anticipato da FoggiaToday, a cozzare tra loro erano le posizioni dei due coordinatori del movimento in città: secco 'no' di Anna Rita Melfitani, 'sì' di Michele Cera. A chiudere il cerchio, la nota ufficiale del gruppo: "Siamo Sardine. E siamo e saremo sempre contro la mafia, fenomeno indegno contro cui serve un impegno forte, duraturo e costante dello Stato, ma anche dei cittadini liberi e onesti. Per questo saremo domani a Foggia, alla manifestazione di Libera. Convinti che alle 'batterie' delle cosche che si spartiscono il territorio, ci si contrapponga con la partecipazione, la testimonianza e la presenza sia ideale che fisica", si legge.

E' già scontro tra le sardine, il "no" di Melfitani alla marcia contro la mafia imbarazza il movimento: "Stanchi del terrore" 

"Per combattere la mafia non basta lo Stato, anche perché 'lo Stato siamo noi' come scriveva Pietro Calamandrei. Anche per questo i cittadini devono essere nelle piazze, tra la gente, ad opporsi alla criminalità organizzata. Dobbiamo scendere in piazza per guardare in faccia 'la mala' che si traveste in mille modi e, senza paura, riconoscendola per strada, dirgli un grande e fermo 'no'. Trasformando i territori che una volta erano di dominio malavitoso in spazi di confronto, di informazione consapevole, dove gli abitanti possano denunciare, uniti; senza sentirsi più soli, senza dover cedere ai ricatti o cedere alle scorciatoie del piccolo o grande privilegio. Saremo vicini con il corpo e con la mente a tutti coloro che saranno in piazza ad raccogliere il richiamo di don Luigi Ciotti. Come saremo sempre in prima fila, fianco a fianco con coloro che in tutta Italia continueranno a lottare quotidianamente contro la mafia, in tutti gli ambiti del tessuto sociale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Cadavere carbonizzato con un buco in testa: è dell'uomo scomparso a San Severo, non si esclude l'ipotesi omicidio

  • Scossa di terremoto in provincia di Foggia: l'epicentro a Carpino sul Gargano, il sisma di magnitudo 3.6

  • Allarme a San Severo, cittadini denunciano: "C'è una pantera in città'"

  • Bomba a Foggia: colpito 'Il Sorriso di Stefano' di Vigilante, all'interno ragazza avverte malore

  • Cacciatori tendono la trappola ai ladri di moto: in quattro tornano per recuperarle, ma vengono beccati e arrestati

Torna su
FoggiaToday è in caricamento