Sant’Agata di Puglia: l’amministrazione informa i cittadini

Tra le iniziative di maggior rilievo svoltesi in questo periodo, da segnalare la fine delle riprese, avvenute lo scorso 25 ottobre, che hanno visto il comico barese Uccio De Sanctis e la sua compagnia scegliere, ancora una volta, i caratteristici vicoli e le ambientazioni del comune santagatese per ambientare alcuni episodi del seguitissimo programma televisivo Mudù

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Una proficua e intensa dieci giorni di programmazione e progettazione amministrativa quella appena trascorsa a Sant’Agata di Puglia. Tra le iniziative di maggior rilievo svoltesi in questo periodo, da segnalare la fine delle riprese, avvenute lo scorso 25 ottobre, che hanno visto l’ottimo e apprezzatissimo comico barese Uccio De Sanctis e la sua compagnia scegliere, ancora una volta, i caratteristici vicoli e le ambientazioni del comune santagatese per ambientare alcuni episodi del seguitissimo programma televisivo Mudù. Il 31 Ottobre sono invece terminate, le installazioni, all’interno del centro cittadino, delle opere del progetto “Stritte Art”. Il progetto, ideato dal Comune di Sant’Agata di Puglia di concerto con ArcheoLogica srl, è stato realizzato grazie all’aggiudicazione da parte dell’amministrazione comunale del finanziamento all’interno del programma “La Cultura si fa strada”.

Un altro finanziamento aggiudicato dall’amministrazione comunale, all’interno del Decreto Crescita, ha permesso alla Giunta Comunale di approvare il progetto di 50.000 euro per il potenziamento della pubblica illuminazione della parte alta del centro storico. Sempre la Giunta Comunale ha approvato, nel corso dell’ultima settimana, ben 9 progetti per la manutenzione straordinaria delle strade esterne trasmessi alla Regione Puglia per l’ottenimento dei finanziamenti necessari alla realizzazione. Prosegue, inoltre, l’iter per l’avvio dei lavori di restauro della Chiesa di San Nicola. È stato approvato, difatti, il progetto esecutivo ed è stato trasmesso alla Sovrintendenza per il parere di competenza. Sempre nel corso di questa settimana è stato approvato il progetto esecutivo per la riqualificazione della piscina comunale. Nel corso della prossima settimana sarà trasmesso alla Regione Puglia per concorrere all’avviso pubblico per il finanziamento. Ottimi risultati sono giunti anche sull’iniziativa a sostegno della pratica dello sport da parte dei cittadini santagatesi.

Data l’alta richiesta per la partecipazione ai corsi di piscina organizzati dall’amministrazione comunale, è stato difatti approvato l’utilizzo di un bus da 50 posti in sostituzione del precedente da 30 posti. L’autobus, messo a disposizione gratuitamente, consente ai propri cittadini di poter partecipare ai corsi di nuoto, organizzati dalla stessa amministrazione, in fase di svolgimento presso la piscina di Orta Nova. Sempre nell’ambito dei servizi alla cittadinanza grazie all’attività amministrativa messa in campo, la Regione Puglia ha autorizzato l’incremento del numero di bambini da ammettere all’asilo nido da 8 a 14. Prosegue, inoltre, senza alcuna sosta l’iter per l’ottenimento dei requisiti per lo svolgimento dell’attività di servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani da parte della municipalizzata Sant’Agata Servizi s.r.l. L’ultimo passo, dopo una serie di intensa attività tecnico amministrativa, ha visto la cessione di un mezzo di proprietà comunale alla società municipalizzata. Si va a completare anche l’organigramma dell’Ufficio Tecnico Comunale. Dopo un’attenta e scrupolosa attività di selezione il Sindaco ha firmato il decreto di nomina del nuovo responsabile del settore tecnico individuato nella figura dell’arch. Carmine Biase. Ottima l’organizzazione, anche grazie alla preziosa e attenta collaborazione dei volontari di Fare Ambiente, delle giornate del 31 Ottobre, 1 e 2 Novembre in occasione delle festività di tutti i Santi e la Commemorazione dei Defunti.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento