Ciclomotori selvaggi a San Severo, la Giuliano chiede controlli più severi, "ma c’è bisogno anche dell’impegno di famiglie e scuole”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

La Deputata del M5S di San Severo, Carla Giuliano, dopo quanto accaduto al Comandate Sacco ha chiesto l’intervento del Prefetto per la lotta al fenomeno dei “ciclomotori selvaggi”. “Nei giorni scorsi ho appreso la notizia del grave episodio accaduto aI Comandante della Polizia Locale di San Severo Magg. dott. Ciro Sacco - al quale rinnovo gli auguri di una pronta guarigione - investito pochi giorni fa da un ciclomotore condotto - a quanto pare - da un minorenne.

Purtroppo da quanto riferito non si è trattato di un incidente ma di un grave atto posto in essere dolosamente al fine di forzare un divieto d’accesso temporaneo presidiato dalla polizia locale”, dichiara la parlamentare del M5S che prosegue: “questi accadimenti appaiono alquanto allarmanti perché denotano spregio del senso della autorità e delle istituzioni tutte. Ritengo che le Istituzioni non debbano e non possano far passare tali episodi inosservati, anzi hanno il dovere di porre in essere tutto quanto in loro potere affinché tali gesti non si ripetano e non siano sottovalutati”. Inoltre, l’on Giuliano chiede “alle famiglie e agli educatori di stigmatizzare esplicitamente con i propri figli e con i giovani a loro affidati l’episodio”.

Nel contempo la parlamentare del M5S di San Severo ha rivolto al Prefetto di Foggia “una nuova espressa istanza finalizzata a porre in essere specifiche iniziative di contrasto al fenomeno che attanaglia San Severo della pericolosa circolazione di ciclomotori dei quali molto addirittura sforniti di targa ed di assicurazione. Spesso tali mezzi sono condotti da minorenni e arrecano continua minaccia alla pubblica incolumità percorrendo marciapiedi, zone pedonali o a traffico limitato, tanto da essere percepiti dalla comunità come una continua e grave minaccia della più ordinaria libertà di movimento”. “Esprimo grande soddisfazione per l’attenzione mostrata dal Prefetto di Foggia sulle segnalate problematiche che attanagliano la nostra bella città e sono certa che seguiranno tutte le iniziative per far sentire aI cittadini la costante presenza dello Stato”, conclude l’on. Giuliano.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento