“Landella ha confuso il Comune di Foggia per la 'dependance' della propria abitazione”

Le dichiarazioni del consigliere comunale di Fratelli d’Italia Giuseppe Mainiero

L'ingresso di Palazzo di Città

Domani mattina, nella sala giunta di Palazzo di Città, il sindaco di Foggia incontrerà la stampa per illustrare le motivazioni politiche ed amministrative che hanno determinato il ritiro delle sue dimissioni. Scelta che però non piace a Giuseppe Mainiero: “E’ l’ennesima mortificazione delle istituzioni” afferma.


Il capogruppo di Fratelli d’Italia evidenzia: “Il sindaco è fuggito ed è tornato in aula senza nessun rispetto per il Consiglio comunale che è, e resta, il “luogo” in cui un sindaco deve parlare. Ma probabilmente, come da molto tempo affermo, Landella ha confuso il Comune di Foggia per la “dependance” della propria abitazione, dove uno può a proprio piacimento andare e venire”

Per il consigliere comunale di minoranza, “Il ruolo del sindaco, ed il luogo, impongono un certo rispetto, anche dei riti e l’assoluta assenza di comunicazioni al Consiglio comunale dimostra come queste dimissioni sono state interamente una inutile sceneggiata. L’ennesima brutta pagina scritta da un sindaco, che con la sua maggioranza raccogliticcia, ha superato e di molto il limite dell’imbarazzo.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina paramilitare nei pressi di Cerignola: otto banditi armati (e col trattore) assaltano e portano via tir di sigarette

  • Terribile incidente ad Apricena: impatto violento tra due auto, due feriti gravi e occupanti in fuga

  • Il comandante Emanuela, da un paese foggiano di 800 anime alla carriera in Kosovo: "Per l'Esercito colpo di fulmine"

  • Tragedia in strada: mezzo compattatore in retromarcia investe e uccide un passante

  • Operazione anticaporalato nel Foggiano: arrestati titolari e collaboratori di due aziende agricole

  • Incidente stradale a Foggia: violento scontro tra auto e trattore nei pressi della Statale 16

Torna su
FoggiaToday è in caricamento