Orgoglio Spezzati, ma non basta: nel collegio senatoriale di Foggia s'impone Pellegrini

I voti di tutti i comuni compresi nel collegio senatoriale di Foggia Puglia 8 che ha visto la vittoria schiacciante del candidato del Movimento 5 Stelle, Marco Pellegrini

Menga e Pellegrini

Nella cinquina dei Cinquestelle in Capitanata spicca l’affermazione di Marco Pellegrini al collegio uninominale Puglia 08 (Foggia) del Senato. L’esponente grillino si è imposto con il 43,28% dei voti, davanti alla candidata di Fratelli d’Italia nella coalizione di centrodestra Antonella Spezzati che ha ottenuto il 32,90%, e al civico della coalizione di centrosinistra Massimo Russo che chiude al 17,63%.

L’analisi comune per comune non può non partire dal capoluogo di provincia. A Foggia la vittoria di Pellegrini è abbastanza netta, con il 48,27% (34178 voti) con oltre 13mila preferenze in più rispetto ad Antonella Spezzati che non va oltre il 29,13% (20625 voti). Terza piazza per Russo che ottiene il 16,41% (11620 voti). Raggiunge il 2,46% Giuseppe Tommaso Trincucci con 1743 preferenze. Ma in tutti i comuni più grandi si registra una schiacciante supremazia del Movimento Cinquestelle.

Indicativo anche il dato di San Severo dove quasi 13 punti percentuali separano il candidato grillino (46,21%) dall’esponente di Fratelli d’Italia (33,37%). Supera di poco il 15% Russo, mentre Trincucci si ferma al 2,17%.

Dominio a Cinquestelle anche a San Giovanni Rotondo dove Pellegrini incassa il 41,93% (5356 voti) davanti alla Spezzati che si attesta al 32,25% (4119 voti), il doppio dei consensi registrati da Russo che ottiene il 16,27% (2079 voti). Exploit di Potere al Popolo con il candidato Giacinto Soccio che ottiene il 3,85% con 492 voti. Anche il Popolo della Famiglia, con la candidata Anna Mastrangelo supera il 2% con 285 preferenze.

Anche a Lucera c’è poca storia: il Movimento Cinquestelle incassa il 45,50% (6900 voti) con oltre 13 punti percentuali di distacco inflitti alla candidata del centrodestra, che si ferma al 31,98%. Distante Russo al 14,67% (2226 voti). Al 4,64% il candidato di Leu.

Nelle tre sezioni di Accadia si rovesciano le posizioni degli inseguitori. Russo balza al secondo posto con il 28,05% (548 voti) assai distante dal 46,44% del candidato grillino (331 voti). Terza piazza per la Spezzati che si ferma al 20,76% (245 voti).

Lotta all’ultimo voto al comune di Alberona, dove Marco Pellegrini prevale sulla Spezzati per solo 10 voti (195 a 185) vincendo con il 42,85% contro il 40,65% della candidata di centrodestra. Magrissimo il risultato di Russo, che non arriva neppure al 10% dei consensi rimediando solo 45 voti.

Metà Anzano di Puglia vota Cinquestelle: il 51,02% (300 voti) ha scelto Pellegrini, che traccia un solco enorme tra sé e i due rivali di centrodestra che non vanno oltre il 22,95% (la Spezzati) e il 20,40% (Russo).

Ad Apricena si registra una delle poche sconfitte del Movimento Cinquestelle. La Spezzati ottiene il 40,86% (2575 voti) superando il candidato pentastellato fermo al 33,58% (2116 voti) e Russo che non va oltre il 21,10% (1330 voti).

Nelle tre sezioni di Biccari dominio totale di Pellegrini che vince con il 49,08% (695 voti) davanti ai due rivali secondi ex aequo con il 21,82% e 309 voti ciascuno. 40 le preferenze per Trincucci che ottiene il 2,82%.

Situazione più o meno analoga anche a Bovino: il 45,58% premia Pellegrini (717 voti) davanti alla Spezzati (26,06% con 410 voti) e a Russo (22,69% con 357 voti).

Più equilibrato il risultato di Cagnano Varano, dove vince sempre il Movimento Cinquestelle con il 40,47%, ma per soli 128 voti rispetto alla candidata di centrodestra che si ferma al 35,97%. Attardato Russo con il 17,97% (512 voti). Al 2,28% il candidato di Liberi e Uguali Trincucci.

Anche a Carlantino oltre metà dei votanti sceglie il candidato Cinquestelle, che stravince con il 52,50 dei voti (241) lasciando le briciole alla Spezzati (21,13% con 97 voti) e a Russo (15,68% 72 voti). Sale al 7,4% Liberi Uguali con Trincucci che incassa 34 preferenze.

Anche a Casalnuovo Monterotaro vince Pellegrini con il 44,20% (332 voti), ma davanti a Russo che con il 27,69% stacca di oltre 6 punti percentuali la Spezzati (160 voti). Quarta piazza per Trincucci con il 3,59%.

Risultato analogo a Casalvecchio, dove dietro il candidato pentastellato, primo con il 40,26% (360 voti) il candidato del centrosinistra la spunta sulla Spezzati per un solo voto (234 a 233) con il 26,17% rispetto al 26,06 dell’esponente di Fratelli d’Italia. Raggiunge il 4,36% Trincucci di Leu.

A Castelluccio Valmaggiore poco spazio per i partiti minori: Pellegrini (36,09 con 235 voti), Spezzati (33,48% con 218 voti) e Russo (25,96% con 169 voti) ottengono oltre il 95% dei voti totali.

Sempre sui Monti Dauni, a Castelnuovo della Daunia, schiacciante vittoria di Pellegrini che con il 49,12%% (335 voti) doppia Russo fermo al 24,92% (170 voti). Più dietro la Spezzati che non va oltre il 19,50% (133 voti). Con 15 voti Trincucci raggiunge il 2,19%.

Spostandoci più verso il confine con il Molise, a Celenza Valfortore, vince sempre Pellegrini con il 40,35% (316 voti), staccando la Spezzati di quasi 10 punti percentuali (240 voti). Fermo al 24,13 Russo (189 voti).

Nel comune più piccolo della Capitanata, a Celle di San Vito, si registra la vittoria della Spezzati, che raggiunge il 51,76% con 44 voti, doppiando Russo (23,52%) che supera Pellegrini (22,35%) di un solo voto (20 a 19).

A Chieuti si registra uno dei risultati peggiori del candidato di centrosinistra, che chiude al 13,66% (117 voti), distante anni luce dal vincitore Pellegrini con il 43,92% (376 voti) e da Antonella Spezzati che ottiene il 37,61% (322 voti).

Non c’è partita neppure a Deliceto: il 48,79% (954 voti) dei votanti sceglie il Movimento 5 Stelle, mentre la Spezzati chiude al 28,84% (564 voti). Distante ancora Russo che rimedia un modesto 16,52% (323 voti).

Anche nella culla del ‘francoprovenzale’ si afferma il Movimento 5 Stelle. Il 42,23 dei votanti di Faeto premia Marco Pellegrini (117 voti); seconda la Spezzati con il 34,65% (96 voti) davanti a Russo con il 18,05% (50 voti). Superano il 2% sia Italia agli Italiani con il candidato Luigi Palladino, che Anna Mastrangelo de Il Popolo della Famiglia.

Come per l’uninominale della Camera, a Ischitella si impone nettamente il centrodestra. La Spezzati chiude al 44,35% (852 voti) staccando nettamente Pellegrini e Russo fermi rispettivamente al 24,72% (475 voti) e al 21,86% (420 voti). Trincucci di Leu ottiene il 3,53% (68 voti). Sale al 2,29 (44 voti) Soccio di Potere al Popolo, seguito al 2,03% da Luigi Palladino di Italia agli italiani.

Dominio del centrodestra a Lesina, dove il 50,49% dei votanti premia Antonella Spezzati (1366 voti). Al 30,60 si ferma Pellegrini (828 voti), staccatissimo Russo al 12,31% (333 voti). Supera le 100 preferenze Luigi Palladino di Italia agli Italiani, che chiude al 3,80%.

Anche al Senato Monteleone di Puglia sceglie Massimo Russo, che si afferma con il 48,96% (285 voti), davanti alla Spezzati (28,35% con 165 voti) e Pellegrini (20,10% con 117 voti). Discorso simile a Panni dove il candidato del centrosinistra ottiene addirittura il 53,51% (251 voti), mettendosi dietro la Spezzati (21,96% con 103 voti) e il candidato Cinquestelle che si ferma al 19,82% (93 voti).

Successo di misura dei Cinquestelle a Motta Montecorvino dove Pellegrini, con il 36,76%, supera la Spezzati (30,58%) di 19 voti. Al 19,70 segue Russo. Ottimo il risultato di Liberi e Uguali che supera il 10% con Trincucci (36 voti).

Ancora sui Monti Dauni, a Orsara di Puglia, stravince Pellegrini con il 40,64% (604 voti) mentre la Spezzati (26,71%) ha la meglio su Russo (26,04%) per sole 10 preferenze (397 a 387). Trincucci chiude al 2,75% (41 voti).

Al pari della Di Donna alla Camera, la Spezzati dilaga a Peschici con il 64,24% (1315 voti) dei consensi, lasciando le briciole a Pellegrini (19,88% con 407 voti) e Russo (12,11% con 248 voti).

Dal Gargano ai Monti Dauni, a Pietramontecorvino Pellegrini di nuovo in testa con il 45,84% (640 voti). A seguire, separati tra loro da soli 16 voti (337 a 321) Spezzati con il 24,14% e Russo con il 22,99%. Chiude con un secco 2% Trincucci di Leu (28 voti).

A Poggio Imperiale il cuore batte a destra: affermazione della Spezzati, che chiude al 43,72% (530 voti) davanti a Pellegrini che non va oltre il 38,36% (465 voti). Staccatissimo Massimo Russo che chiude al 14,10% (171 voti).

Distacchi più contenuti a Rignano Garganico che vede Pellegrini vincere con il 37,26% (357 voti) davanti alla Spezzati che chiude al 29,01 (278 voti), superando di soli 4 voti il candidato del centrosinistra (28,60%).

Sempre sul Gargano, a Rodi, sorride il centrodestra: Spezzati avanti con il 43,76% (754), seguito da Pellegrini al 29,48% (508 voti) e Russo al 22,98% (396 voti). La candidata di Fratelli d’Italia vince anche a Roseto Valfortore, sui Monti Dauni, ottenendo il 47,17% (167 voti), sempre davanti all’esponente grillino che chiude al 33,05%. Staccato Russo che ottiene il 18,07%. Altro salto sul Gargano, a San Marco in Lamis, e altra vittoria della Spezzati. Nel paese dei due conventi, la candidata della coalizione di centrodestra chiude con il 37,47% (2291 voti), seguita da Pellegrini (32,12% con 1964 voti) e Russo (21,42 con 1310 voti). Discreti i risultati di Soccio di Potere al Popolo con il 2,51% (154 voti) e della Mastrangelo con de Il Popolo della Famiglia (2,17%).

Successo di Russo a San Marco La Catola, dove il ‘civico’ rappresentante della coalizione di centrosinistra si impone con il 41,56% (197 voti). Seguono Pellegrini con il 28,27% (134 voti) e la Spezzati con il 23,62% (112 voti).

Scontro all’ultimo voto a San Nicandro Garganico dove la Spezzati (38,52%) ha la meglio su Pellegrini (37,86%) per soli 43 voti (2487 a 2444). Molto staccato Massimo Russo che chiude al 18,49% (1194 voti). Al 2,44% chiude Trincucci di Leu.

Percentuale quasi uguale per il candidato del centrosinistra (18,52% con 457 voti) anche a San Paolo di Civitate, dove vince il Movimento Cinquestelle. Pellegrini è anche l’unico a sforare la quota dei mille voti (1048) con il 42,48% davanti ad Antonella Spezzati (33,88% con 836 voti). Situazione pressoché analoga a Sant’Agata di Puglia (Pellegrini 44,11%, Spezzati 32,11% e Russo 18,44%).

Equilibrio a Serracapriola, dove la Spezzati con il 40,38% (735 voti) la spunta sul candidato pentastellato (38,57%) per 33 voti. Distante ancora Massimo Russo che chiude al 14,83% (270 voti). Trincucci di Leu chiude al 2,63% (48 voti).

Con il 39% (2969 voti) Pellegrini vince anche a Torremaggiore. Seconda piazza per la Spezzati con il 35,40% (2695 voti), davanti a Russo (21,08% con 1605 voti).

Nettissima l’affermazione del candidato grillino a Troia, scelto dal 50,51% dei votanti (1754 voti); al 22,69% si piazza la Spezzati (788 voti) seguita da Russo che chiude al 21,45% (745 voti). Arriva al 2,24% (78 voti) il candidato di Liberi e Uguali.

Dai Monti Dauni si torna sul Gargano a Vico, che premia ancora la candidata del centrodestra, prima con il 54,01% (1817 voti). A seguire, Pellegrini al 26,87% (904 voti) e Russo al 13,55% (456 voti). Supera le 100 preferenze anche Trincucci, che chiude al 3,15%.

Un solo voto separa il candidato grillino dalla candidata di centrodestra nel comune di Vieste: con 2299 voti (37,75%) Pellegrini batte la Spezzati (37,74%). Sfiora soltanto il 20% Massimo Russo (1210 voti). Al 2,36% Trincucci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Travolgente il successo del Movimento Cinque Stelle a Volturara Appula (62,69% con 121 voti) davanti al centrodestra (19,17%) e centrosinistra (15,02%). Pellegrini (38,07%) vince anche a Volturino, ma per soli 5 voti (300 a 275) sulla Spezzati (34,89%). Gradino più basso del podio per Russo che chiude al 18,90%. Al 3,80% chiude Trincucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

  • Assalto paramilitare al blindato portavalori della Cosmopol: sgominata la banda, arresti anche nel Foggiano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento