Rimpasto? La Salandra (FdI): "Prendiamo le distanze dal valzer delle poltrone"

Giandonato La Salandra esprime solidarietà a Giuseppe Mainiero per l'aggressione verbale subita in Consiglio comunale da parte degli ex lavoratori della pubblica illuminazione

Giandonato La Salandra

“Gli equilibri della politica foggiana devono restare nell'alveo della foggianità e della dialettica, ponendo buon senso e programma elettorale al centro dell'azione di tutto il centrodestra”. Il portavoce provinciale di Fratelli d'Italia-AnGiandonato La Salandra, interviene nel dibattito sulla situazione delicata che nelle scorse ore - stando a quanto riferisce il partito foggiano di Meloni - avrebbe portato all'azzeramento delle deleghe assessorili nella città capoluogo da parte del sindaco Franco Landella.

“Fdi – continua La Salandra – ha dimostrato in più di un'occasione di non essere interessata a postazioni o incarichi, se ciò significa andare in deroga a principi di lealtà nei confronti degli elettori, che nel 2014 hanno scelto il centrodestra unito e con un preciso programma di rinascita della città”. L'assessore Eugenia Moffa aveva rinunciato presto all'incarico di Landella, e il consigliere comunale Giuseppe Mainiero si sta distinguendo per intransigenza e coerente opposizione rispetto all'agire del sindaco.

Non una posizione aprioristica o preconcetta però. “Nessun personalismo verso il primo cittadino anima l'azione politica di Mainiero o dell'intero movimento. Certamente prendiamo le distanze dal valzer delle poltrone che si prepara per l'imminente rimpasto in Giunta. Ma sappiamo bene quanto necessario sia dialogare con tutte le forze moderate del territorio, a cominciare da Forza Italia. Ne è la prova la disponibilità che questo movimento dimostra giornalmente in tutti i comuni della Capitanata in cui è presente, se il confronto si mostra costruttivo”.

Dopo l'aggressione verbale subita in Consiglio comunale, Fdi esprime “solidarietà all'amico Mainiero e ferma condanna per chi intende far valere le proprie posizioni con la prevaricazione”. Il partito di Giorgia Meloni “non dimentica il programma elettorale del 2014 pronto a votare ogni provvedimento che ne sia l'attuazione”. Viceversa, conclude il portavoce di Fdi, “la nostra posizione è chiara, perché da sempre fedele alla gente di Foggia che ci ha dato fiducia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento