Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la Puglia ci sono anche i comunisti di Rifondazione. Alle Regionali "per sbarrare la strada alla destra di Salvini"

Questa mattina in via della Repubblica incontro di Rifondazione Comunista con il segretario nazionale del partito Maurizio Acerbo. Con o senza Emiliano alle Regionali? "Valutiamo proposta alternativa". Fitto: "Nemmeno l'amministratore di un condominio potrebbe fare"

 

Da via della Repubblica questa mattina Rifondazione Comunista ha provato a serrare le file in vista delle prossime Elezioni Regionali. Lo partendo da un dibattito interno incentrato sui problemi della Capitanata, dalla disoccupazione al lavoro precario: "C'è bisogno di giustizia sociale, bisogna far pagare più tasse ai ricchi per finanziare i compiti che la Costituzione assegna allo Stato, prima di tutti quello di creare lavoro e di liberarli mandando in pensione un po' di persone" afferma ai microfoni di FoggiaToday il segretario nazionale del partito Maurizio Acerbo, per il quale il vero problema dell'Italia non è l'immigrazione ma l'emigrazione di tantissimi giovani costretti ad andare al Nord e all'estero: "C'è bisogno della reintroduzione dell'articolo 18 e di un salario minimo di 9 euro per tutti, basta con lavori sottopagati perché senza buoni redditi l'economia non va avanti" 

In merito all'appuntamento elettorale e alle candidature di Emiliano per il centrosinistra e Fitto per il centrodestra, Acerbo sembra non escludere del tutto una partecipazione di Rifondazione al fianco di Emiliano: "Nel frattempo valutiamo se esiste uno spazio per una proposta alternativa e per punti programmatici di sinistra". A stabilirlo saranno i compagni e le compagne pugliesi.

"Rifondazione comunista è un partito di sinistra alternativo alla destra come al Partito Democratico, c'è bisogno di un cambiamento e c'è bisogno anche di sbarrare la strada alla destra di Salvini, che qui è alleata con la peggiore vecchia politica perché quando si arriva a proporre un candidato presidente come Fitto vuol dire che davvero la destra non ha nulla da offrire agli abitanti della Puglia" aggiunge Acerbo. 

Il segretario nazionale di Rifondazione Comunista conclude: "Noi abbiamo contestato le politiche del PD che sono state molto simili alle politiche della destra, ovviamente non possiamo mettere sullo stesso piano Fitto ed Emiliano per il semplice fatto che la biografia di Fitto consiglierebbe in un paese civile di non candidarlo neanche come amministratore di condominio"

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento