Randagismo e canile comunale: la precisazioni dell'assessore Roberto (che respinge le accuse di Barone)

L'assessore alle Politiche Sociali Erminia Roberto interviene all'indomani della manifestazione di proteste e delle dichiarazioni del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Rosa Barone

Le Politiche Sociali di Foggia

All'indomani della manifestazione di protesta delle associazioni animaliste di Foggia, Erminia Roberto prova a far chiarezza sulla situazione randagismo e sul canile comunale, respingendo le accuse all'amministrazione comunale e al suo assessorato pervenute anche dal Movimento 5 Stelle

"La struttura che ospita il canile municipale, in via Manfredonia, è sotto sequestro perché non a norma. E’ pertinenza dell'assessorato da me guidato il mantenimento in vita e il benessere degli animali, non lo stato della struttura che li ospita. Nell'ultimo tavolo tecnico convocato dal sindaco a Palazzo di Città - presenti veterinari dell'Asl Foggia, l'assessore ai Lavori Pubblici, il dirigente dei Servizi sociali e Ia sottoscritta - è stato dato mandato al dirigente del servizio veterinario dell'Asl Foggia, dr. Luigi Urbano, di reperire un capannone dove poter allocare in via temporanea, rispettando i requisiti previsti dalle normative vigenti, i cani attualmente ospitati in varie strutture.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Né l'amministrazione nel suo complesso, né l'assessorato, sono tenuti in alcun modo a distribuire fondi pubblici ad associazioni private, senza opportuna e doverosa convenzione. Non è mai mancata però la disponibilità al dialogo e al confronto con le associazioni stesse, che abbiamo ripetutamente sollecitato. Respingo al mittente le accuse di "superficialltà" e "cattiveria", mosse da una consigliera regionale, che ritengo gravissime e indecorose, e palese manifestazione di un modo di fare politica che non mi appartiene, lontano dalla volontà reale di affrontare e risolvere i problemi ma mosso solo dalla volontà di cavalcare strumentalmente problematiche e disagi. L'assessorato alle Politiche Sociali non ha abbandonato e non "abbandona" nessuno, cerca solo di agire nel rispetto delle proprie prerogative e funzioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento