Primarie nel centrodestra, si parte: si vota il 17 febbraio. La Lega sfida Landella (che al momento non partecipa)

Presentato il regolamento che normerà i gazebo. Candidature entro il 19 gennaio. Ma a venti giorni dal gong Foggia è ancora indietro. Oggi Caroppo nel capoluogo dauno ma di nomi ancora non se ne fanno. Forza Italia resta fuori

Presentazione delle candidature sabato 19 gennaio; si voterà domenica 17 febbraio in un unico seggio. La bozza del regolamento delle primarie per la scelta del candidato sindaco di centrodestra per Bari e Foggia -redatto in tempi record dai tre "saggi" Nuccio Altieri per la Lega, Antonio Distaso per Direzione Italia e Marcello Gemmato per Fratelli d'Italia- è stata presentata questa mattina in conferenza stampa, al Fortino Sant'Antonio, dai tre coordinatori regionali Andrea Caroppo (Lega), Francesco Ventola (DIt) e Erio Congedo (FdI).

Per regolamentare la procedura, non essendoci una normativa nazionale, si è tenuto conto delle esperienze pregresse, da ripetersi come per quelle di Lecce, Trani e di Terlizzi, e da “non ripetersi come quelle che il PD ha svolto a Bari nel 2014”. Il voto sarà gratuito ed accessibile a tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali, con la sola esibizione del documento d'identità. “Questo a garanzia di un metodo di scelta partecipativo anche in fase consultiva e non già scritto o definito dall'alto”.

"Siamo stati di parola – ha dichiarato il segretario leghista Andrea Caroppo -, abbiamo consegnato in tempi brevissimi il regolamento che consentirà al centrodestra di svolgere una competizione vincente e ai cittadini di avere un metodo di selezione partecipativo, trasparente e ampio per la scelta del miglior candidato sindaco nel rispetto della legalità". "Getteremo le basi per un nuovo centrodestra – ha dichiarato il segretario di Direzione Italia Francesco Ventola-, oltre alla formazione di una coalizione larga e inclusiva che però non perda la propria identità. Il regolamento è stato redatto dai 'saggi' nella piena libertà di raggiungere un risultato comune e senza personalismi". "Al di là degli aspetti di dettaglio – ha dichiarato il coordinatore di FdI Erio Congedo-, il regolamento per quanto applicabile è legato alla normativa nazionale per l'elezione dei sindaci. Questo non solo a dimostrazione di serietà e trasparenza ma a garanzia per i cittadini e per le liste e i movimenti civici che vogliono dare un contributo concreto, come già sta succedendo a Bari".

E Bari è l’unica realtà pronta, ad oggi. Foggia è ancora indietro. Non solo oggi non c’era neanche un rappresentante foggiano alla conferenza  (in casa Lega sono stati colti di sorpresa, ammettono, essendo stati consultati poco o niente, mentre tanto Fdi quanto NCI-DI con Giannicola De Leonardis e Giandonato La Salandra erano impegnati in altre faccende), ma non ci sarebbero neanche i candidati (dalle parti della Lega regionale si spinge il nome di Miranda ma nessun incontro di partito sino ad oggi è stato fatto per mettere concretamente nero su bianco le proposte). Caroppo dopo la conferenza è planato a Foggia per un pranzo con i suoi consiglieri comunali e l’immancabile Sario Masi. Ma nulla ancora si dice sul punto. E la data si avvicina, assieme a quella per le elezioni provinciali (la Lega dovrebbe andare da sola, scalpita Paolo La Torre).

Dissapori interni ai salviniani a parte, la maratona primarie dovrebbe iniziare anche dalle parti di Foggia.  Senza Forza Italia. De Leonardis auspica che “fino alla fine i forzisti si convincano e Landella partecipi alle primarie”. Ma non dovrebbe essere per Noi con L’Italia Landella il candidato naturale, avendolo sostenuto ed avendo condiviso l’esperienza di governo fino alla fine? “A noi preme l’unità della coalizione, se ci sono altre soluzioni che ci evitino le primarie, ben vengano. Al momento non ne vediamo”. E se non partecipa? “Dovrebbe, il sindaco uscente è il candidato più forte”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Sequestrati a Curci beni per 16 milioni, che il commercialista "che ha manifestato concreta pericolosità sociale" stava occultando

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento