Pippo Cavaliere è il candidato sindaco del centrosinistra

Chiuso l'accordo in casa centrosinistra. Nel pomeriggio il presidente della Fondazione antiusura aveva avuto un breve incontro col governatore Michele Emiliano. Decisione pare all'unanimità

Ore 21. 30 - Come preannunciato, chiuso l'accordo sul nome di Pippo Cavaliere candidato sindaco del centrosinistra alle elezione comunali foggiane di maggio. Il tavolo di coalizione, riunitosi questo pomeriggio, avrebbe deciso all'unanimità. Nelle prossime ore è atteso un documento politico delle forze che lo sostengono. 

Ore 17.30 - Potrebbe chiudersi in serata l’accordo in casa centrosinistra sul candidato sindaco alle elezioni comunali. Forse. Nel pomeriggio, approfittando della conferenza stampa sull’aeroporto Gino Lisa che ha fatto giungere a Foggia il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il candidato in pectore Pippo Cavaliere, tornato in sella negli ultimi giorni e già benedetto dal PD (qui l’intervista a Davide Emanuele, segretario cittadino dei dem), ha avuto un colloquio col governatore. Tra i due è sempre corso buon sangue. Presumibile  che Emiliano abbia dato il suo placet.

Tanto più che l'autorevole figura del presidente della Fondazione antiusura Buon Samaritano metterebbe d’accordo i due leader del centrosinistra foggiano: oltre a Piemontese e Pd, anche Leonardo Di Gioia non si tirerebbe indietro. Al contrario: Cavaliere è persona a lui molto vicina, la sua "prima scelta" già nel gennaio scorso, quando era sul punto di ufficializzarlo. Poi la frenata, per intavolare la giusta concertazione col Pd. “Pippo ce l’ho nel cuore da molto prima di Porreca” ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura a Foggiatoday.

Il riferimento è al presidente della Camera di Commercio di Foggia che nei giorni scorsi aveva “surclassato” Cavaliere nella rosa dei papabili, salvo poi rendersi “misteriosamente” indisponibile (avrebbe pesato, secondo fonti accreditate, il nodo della successione alla presidenza dell’ente camerale).

Una vicenda che aveva fatto storcere il muso a quanti hanno considerato l’operazione uno “sgarbo” a Cavaliere. Un impasse da considerarsi evidentemente superato ove Cavaliere dovesse dare la sua disponibilità a rappresentare il “campo largo” del centrosinistra alle prossime elezioni comunali.

Contro la candidatura del presidente della Fondazione antiusura i “cespugli” della coalizione, da Italia in Comune ai Verdi, che difficilmente potranno determinare una deviazione da un percorso evidentemente gradito ai due maggiorenti del centrosinistra.

Alle 18.30 è convocato il tavolo di coalizione. Seguiranno aggiornamenti. "Difficile che si giunga ad una decisione già questa sera" secondo alcuni partecipanti al tavolo, "abbiamo bisogno ancora di parlarci e di mettere sul tavolo il progetto di città". 

Potrebbe interessarti

  • Peschici, un paradiso rovinato dal degrado: "L'inciviltà regna sovrana e subiamo i postumi delle notti brave"

I più letti della settimana

  • "Rara e dubbia presentazione clinica" del nascituro. La direzione del 'Riuniti' precisa: "Nessun abbaglio, adottata la corretta procedura"

  • Incredibile agli Ospedali Riuniti di Foggia: medici sbagliano il sesso di un neonato, genitori sotto shock

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Rissa di Ferragosto in pieno centro: scoppia lite tra due uomini, uno si scaglia contro gli agenti. Arrestato

  • Incidente stradale a Foggia, scontro frontale tra due auto in viale Fortore: cinque feriti

  • Prima il litigio, poi la violenza: uomo accoltellato in via San Severo, polizia interroga una donna

Torna su
FoggiaToday è in caricamento