Nuovi ingressi nel PD, Bordo e Piemontese danno il benvenuto a Merla: “Partito e amministrazione più forti”

Per l'on. Bordo, il segretario provinciale Piemontese e il segretario cittadino Del Mastro, con l'ingresso nel PD del sindaco di San Marco in Lamis, di De Nisi e Tricarico, si rafforzano partito e amministrazione locale

Il PD di San Marco in Lamis

“Il PD è casa mia”. Così Michele Merla, sindaco di San Marco in Lamis, ha annunciato il suo ritorno tra i democratici. Con lui, nel PD, entrano anche i consiglieri comunali Luigi De Nisi e Luigi Tricarico.

Ad ufficializzare l’iscrizione al partito dei tre amministratori della città dei due conventi, il segretario cittadino Leonardo Del Mastro (presente anche l’ex Tonino Cera), l’on. Michele Bordo e il segretario provinciale e assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese.

La scelta del sindaco e dei due consiglieri comunali va a rafforzare il PD locale e anche l’amministrazione comunale” ha evidenziato Del Mastro, già candidato nella lista vincitrice della tornata elettorale del 5 giugno 2016. “Aumentare gli iscritti e ringiovanire il partito, preservando però l’esperienza di alcuni militanti e storici dirigenti, sono due obiettivi che mi ero prefissato e che sono sicuro rafforzeranno il PD sammarchese e quello provinciale”.

“Questo è un passaggio politico che avevamo messo in conto, per me è un gradito ritorno anche se non ho mai staccato il cordone ombelicale che mi legava e mi lega al partito storico di questa città” ha precisato Michele Merla, che poi ha ringraziato Bordo e Piemontese per la presenza costante, la vicinanza e i giusti suggerimenti.

Per nulla preoccupato della convivenza con altri profili politici all’interno della maggioranza – “non cambierà nulla perché il PD sa come fare politica” – il sindaco lancia l’appello ai suoi: “Spero che anche altri del gruppo mi seguano in questo percorso, perché il PD è la forza politica più idonea ed adatta”

Poi rispedisce al mittente le provocazioni dei cinque stelle sammarchesi e le accuse dell’on. Angelo Cera. Ai primi replica: “Non ho preso in giro gli elettori, il PD era già dentro la lista con i suoi rappresentanti, poi va tenuto conto del sistema elettorale nei comuni sotto i 15mila abitanti”. Rivolgendosi al parlamentare dello scudocrociato, il numero uno a Palazzo di Città mette i puntini sulle 'i': "Gli ricordo che noi siamo persone perbene, non abbiamo commesso irregolarità e c’è un Tribunale Amministrativo che ha certificato la nostra vittoria” 

E sulla decisione di entrare nel PD, presa in un periodo importante per il presente e anche il futuro del partito (Emiliano vs Renzi per la leadership nazionale dei dem), Merla non si dice spaventato dalle scelte che giocoforza si faranno in vista del congresso: “Al di là di tutte le considerazioni e di quello che accadrà, penso di aver fatto la scelta migliore perché è proprio in questi momenti che ciascun esponente del Partito Democratico può fare e dare qualcosa”. “Oggi si chiude un cerchio cominciato qualche anno fa, il mio è un approdo naturale” il commento dell’ex segretario di Sinistra Ecologia e Libertà, Luigi De Nisi.

Soddisfatto anche il segretario provinciale, Raffaele Piemontese: “Merla è uno dei sindaci migliori che abbiamo, di cultura democratica e progressista, che è stato bravo a costruire un’alleanza civica vincente all’interno della quale sono confluiti il PD e altri”.

Piemontese ha aggiunto: “Siamo contenti perché stiamo lavorando con la voglia di dare una svolta a una delle città più importanti del Gargano, che il sindaco sta guidando bene e con i fatti”, E ancora. “L’amministrazione comunale si rafforza perché con l’ingresso nel partito del sindaco e di De Nisi e Tricarico, la inglobiamo in una filiera istituzionale più grande. Sono orgoglioso e invito altri rappresentanti del Consiglio a compiere lo stesso passo”.

“Un’operazione politica importante” per l’on. Michele Bordo. “E’ il compimento di un ragionamento che avevamo fatto in campagna elettorale e di un legame, quello di Michele Merla con il centrosinistra, che non si era mai interrotto”. Il deputato della Repubblica di Manfredonia ha chiosato: “Lavoreremo insieme per l’interesse dei cittadini”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento