Case popolari occupate abusivamente, a San Severo. Miglio: "Pronta una task force"

Il sindaco Francesco Miglio annuncia la costituzione a breve di una task force per combattere l'occupazione abusiva degli immobili di edilizia popolari

La riunione della Giunta

L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Miglio nelle prossime settimane firmerà un protocollo di intesa con l'Arca Puglia (ex Iacp) per fronteggiare con una task force la problematica dell'occupazione abusiva delle case di edilizia popolare. La problematica è stata affrontata in occasione di un tavolo tecnico alla presenza del sindaco Francesco Miglio, dell'assessore alla Legalità, Michele Emiliano, dell'assessore alle Politiche Sociali, Mariella Di Monte, dell'assessore all'urbanistica Luigi Montorio e ai dirigenti e tecnici comunali interessati, i rappresentanti delle forze dell'ordine e i rappresentanti dell'Arca Puglia.

“Purtroppo l'occupazione degli alloggi popolari da parte di quanti non ne hanno diritto è un fenomeno in aumento. Su circa 1000 abitazioni di edilizia popolare nella disponibilità dell'Arca in città sono circa il 10% quelli occupati da persone che non ne hanno i titoli”. Secondo Miglio la questione non è di facile risoluzione, ma è necessario che le istituzioni compatte intervengano affinché ci sia un'inversione di tendenza anche per garantire quanti pur avendo diritto oggi sono senza un'abitazione. Il protocollo d'intesa ci consentirà di mettere in atto una task force per intervenire sul fenomeno. Ognuno, dall'Ente comunale, all'Arca e alle forze dell'ordine svolgerà il proprio compito in sinergia per arginare il fenomeno”.  

Allo studio dell'amministrazione anche l'attuazione di alcune norme previste dalla legge per contrastare l'occupazione abusiva: “Gli uffici comunali potranno ad esempio non concedere il cambio di residenza a quanti abusivamente occupano un alloggio senza averne i titoli, o segnalare alle società fornitrici di servizi di non allacciare le utenze di luce, telefono e gas. Un segnale di legalità importante che negli ultimi anni è stato sottovalutato e che deve tornare in primo piano per ristabilire maggiore ordine pubblico e giustizia sociale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

                                                                       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

  • Assalto paramilitare al blindato portavalori della Cosmopol: sgominata la banda, arresti anche nel Foggiano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento