Michele Bisceglia, l'imprenditore coraggioso che dopo la tempesta vuole trasformare Mattinata in "un modello positivo"

“Mattinata può e deve diventare un modello positivo”, esordisce il neo-candidato sindaco. “Solo e soltanto in questo modo, potremo ambire a cambiare completamente scenario in proiezione di quel futuro che la nostra comunità merita ”, aggiunge Bisceglia.

E’ Michele Bisceglia il primo candidato sindaco ufficiale delle prossime elezioni comunali di Mattinata, il comune sciolto per infiltrazioni mafiose nel marzo 2018.

Una laurea in Economia Aziendale conseguita a Torino, tanta esperienza come manager e 43 anni compiuti da poco, Michele Bisceglia è un imprenditore "col segno distintivo dell’innovazione". 

Mattinatese doc, molti lo conoscono come direttore commerciale delle Gelaterie Gabrielino. Sposato da 10 anni, padre di tre splendidi bambini, ha deciso di accettare la candidatura a coronamento di un percorso che lo ha visto protagonista di numerose iniziative, soprattutto quelle improntate all’attivismo nell’antimafia sociale assieme a un gruppo di cittadini che ha animato tavoli tematici, eventi e incontri culturali e di confronto su questioni come la legalità, lo sviluppo, l’innovazione e l’impresa.

Mattinata può e deve diventare un modello positivo”, esordisce il neo-candidato sindaco. “Solo e soltanto in questo modo, potremo ambire a cambiare completamente scenario in proiezione di quel futuro che la nostra comunità merita ”, aggiunge Bisceglia.

“Io e le persone che affronteranno con me questa sfida abbiamo le idee molto chiare e vogliamo svilupparle, approfondirle e condividerle con tutti i mattinatesi di buona volontà, tutte quelle persone che aspettano da anni la possibilità di far valere i propri valori, la propria esperienza e le proprie idee all’interno di un progetto che trasformi in sviluppo le migliori potenzialità di Mattinata”, spiega il candidato sindaco. “Dobbiamo evolvere e diventare altro. Occorre ritrovare appieno il senso e la concretezza del concetto di Comunità: partecipazione, collaborazione, apertura al confronto con i cittadini, fiducia. Sono questi gli elementi che servono per lavorare insieme alla creazione di nuove opportunità di sviluppo sociale, culturale ed economico, senza dimenticare mai chi è più in difficoltà”, dichiara il candidato sindaco di Noi Comunità. “Sono e siamo abituati a lavorare in squadra, valorizzando il confronto, l’apertura, l’apporto di idee, l’impegno e le competenze, mettendo al centro le persone e il bene comune. Mattinata merita di sbocciare con tutta la bellezza e la forza di cui è capace la nostra terra quando libera le sue migliori energie. A ‘parlare’ per noi è la storia personale e l’impegno profuso da ognuno in questi anni in favore di un ritrovato senso di Comunità, occupandoci di questioni concrete e di prospettiva”.

 “Noi ci siamo, alla luce del sole e con parole e obiettivi chiari. Il comitato elettorale è aperto. Siamo pronti a confrontarci con tutti, e a breve lanceremo otto forum tematici dedicati a ogni ambito della vita di comunità consapevoli della bontà del nostro progetto, di come possa contare su gambe e schiene salde e dritte, su teste pensanti e persone autonome che sono determinate ad aprire una stagione nuova”, ha concluso Michele Bisceglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento