I mercati mai aperti costano 5mila euro: ingaggiato consulente per il 'Safety Plan' e "i foggiani pagano il conto"

Nota congiunta dei consiglieri di opposizione (ad eccezione del Movimento Cinquestelle). "Quante mascherine, quanta Amuchina, quanti guanti si sarebbero potuti acquistare con quei soldi?"

Il mercato Rosati e il sindaco Franco Landella

"I mercati chiudono, poi aprono, poi chiudono e saranno i cittadini a pagare il conto della totale inadeguatezza del sindaco a governare Foggia". L'opposizione quasi al completo, con la sola eccezione dei Cinquestelle, si esprime all'unisono sull'ormai famigerato Safety Plan, mai entrato in vigore, predisposto dal Comune avvalendosi di un tecnico specializzato.

"Il mai attuato 'piano misure anti-assembramento' che avrebbe dovuto garantire la sicurezza sanitaria di consumatori e commercianti dovrà essere pagato al professionista che lo ha redatto - dichiarano in una nota congiunta i consiglieri comunali Pasquale Dell'Aquila, Lia Azzarone, Francesco De Vito, Michele Norillo, Annarita Palmieri, Pippo Cavaliere, Sergio Clemente, Rosario Cusmai, Leo Di Gioia e Giulio Scapato - E così, nonostante il sempre citato 'salva enti', Landella ha buttato dalla finestra del suo ufficio 5mila euro. Quante mascherine, quanta Amuchina, quanti guanti si sarebbero potuti acquistare con quei soldi e, così, garantire più sicurezza ai lavoratori del Comune? Quanti pasti a domicilio si potrebbero consegnare ad anziani e non autosufficienti?".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gruppo consiliare del PD compatto, l'ex candidato sindaco del centrosinistra e i consiglieri di Foggia Poplare, Foggia Civica e Senso Civico, incalzano: "Nulla da dire sulla legittimità del pagamento, perché la prestazione richiesta è stata eseguita. Il punto è che il sindaco non doveva neanche immaginare di far riaprire i mercati dopo che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato la pandemia e ben sapendo che di lì a qualche ora il Governo avrebbe deciso di chiudere quasi tutte le attività commerciali. Con l'occasione, è bene chiarire anche un altro punto: nessuno voleva e vuole penalizzare gli operatori dei mercati, ma non si può far finta di non vedere che i mercati rionali o che via Rosati o che il piazzale del mercato settimanale siano totalmente o parzialmente inadeguati a garantire quotidianamente la sicurezza e la salubrità di commercianti e avventori. Magari, passata l'emergenza, potremmo cogliere l'occasione per una riflessione seria sull'organizzazione e l'infrastrutturazione. Ora come ora, invece, non possiamo fare altro che pagare il conto dell'irresponsabilità di Landella e del nuovo assessore all'Annona Ruscillo - concludono i consiglieri della minoranza - che ci sono costate anche la ridicolizzazione via social della città. A proposito dell'assessore Sonia Ruscillo, davvero un bell'esordio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • "Mai visto nulla di simile". Dentro l'ospedale Covid di Casa Sollievo. Il dr Del Gaudio: "Il lavoro è duro e complesso"

  • Chiudono le pompe di benzina e gasolio: si comincia da mercoledì: "Da soli non ce la facciamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento