Al comune di Monte Sant’Angelo eletto il nuovo minisindaco

Il ragazzo di 11 anni frequenta l’Istituto comprensivo ‘Giovanni Tancredi – Vincenzo Amicarelli’ di Monte Sant’Angelo: “Prometto di svolgere con impegno, lealtà e sincerità il mio dovere”

“Caro Matteo Ciuffreda, con grande piacere ti proclamiamo Sindaco del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze dell’Istituto comprensivo ‘Giovanni Tancredi – Vincenzo Amicarelli’ di Monte Sant’Angelo”. Il Sindaco Pierpaolo d’Arienzo, mercoledì 28 marzo, ha consegnato la fascia di minisindaco della Città di Monte Sant’Angelo a Matteo Ciuffreda, 11 anni.

“Prometto davanti ai cittadini, ragazzi e adulti, di svolgere con impegno, lealtà e sincerità il mio dovere” - è stato il “giuramento” del minisindaco. Nel suo discorso di insediamento, Matteo ha dichiarato di essere “onorato di essere stato eletto minisindaco, di ricevere la fascia tricolore dalle mani del nostro Sindaco Pierpaolo d’Arienzo e di poter essere il portavoce delle proposte che gli alunni del nostro Istituto Comprensivo rivolgeranno a lui e al Consiglio Comunale. Siamo solo dei ragazzi e delle ragazze, lo sappiamo, ma vogliamo che la nostra parola abbia un peso e questa per noi è la nostra grande occasione. Noi ci metteremo tutto il nostro entusiasmo perché siamo convinti che ognuno deve impegnarsi direttamente per il bene di tutti”.

“Voi siete la speranza di questa Città e un domani mi auguro che il sindaco sia tra di voi perché questo vorrà dire che siete rimasti qui, a costruire con noi, il futuro di questa Città meravigliosa” – ha dichiarato il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo, rivolgendosi direttamente ai ragazzi, aggiungendo - “Questa è un’iniziativa dal valore profondo perché vi rende partecipi e responsabili e vi avvicina alla vita della comunità e delle sue Istituzioni”.

PROGETTO “COLORIAMO IL NOSTRO FUTURO” - Questa esperienza è parte integrante del progetto nazionale “Coloriamo il nostro futuro”, nato nel 2000 con lo scopo di sviluppare nelle nuove generazioni la consapevolezza delle potenzialità culturali ed occupazionali del Parco, coinvolgendo le scuole d’Italia che rientrano nell’area dei Parchi. Gli allievi, attraverso stimolanti esperienze e percorsi tematici condivisi tra tutte le scuole aderenti e soprattutto attraverso le elezioni dei Consigli Comunali dei Ragazzi e delle Ragazze, che ciascuna scuola si impegna ad attivare, diventano protagonisti nella tutela e nello sviluppo delle aree naturali protette. Il Progetto CCRR (Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze) presenta una dimensione fondamentalmente educativa, ponendosi quale principale obiettivo quello di garantire ai ragazzi che frequentano la scuola primaria e secondaria di primo grado l'opportunità di un apprendimento attivo e concreto della democrazia e del suo sistema, oltre che di fruire di un’esperienza formativa che contribuisce alla formazione civica, ambientale, sociale e culturale dei ragazzi favorendone la partecipazione e l’impegno politico.

Il minisindaco ha nominato anche la sua squadra: Giulia Guerra vice minisindaco; Rosita Totaro miniassessore ai rapporti con enti, polizia locale, protezione civile; Michele Lauriola miniassessore natura e al turismo e Orazio La Torre miniassessore alla cultura e all’istruzione.

Alla manifestazione, tenutasi presso la Sala Consiliare del Comune di Monte Sant’Angelo, hanno preso parte anche il Presidente del Consiglio comunale Giovanni Vergura, l’assessore alla cultura, turismo e istruzione Rosa Palomba, la consigliera Angela Maria Lombardi, il Presidente del Centro sociale “San Michele Arcangelo” Orazio Piemontese e il Dirigente dell’I.C. “Tancredi-Amicarelli” Luca Fidanza accompagnato da alcuni studenti e docenti.

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tragedia nel Foggiano: morta 11enne, genitori ricoverati in gravi condizioni a San Giovanni Rotondo

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento