Danni da maltempo, San Severo batte cassa: approvata la richiesta di calamità naturale

Il vicesindaco Francesco Sderlenga presenta la conta dei danni. Francesco Miglio: "Pronti a chiedere a Regione e Governo i fondi per contrastare il dissesto idrogeologico"

Immagine d'archivio

La Giunta Comunale ha approvato la richiesta di calamità naturale a seguito del nubifragio che il 9 e 10 settembre si è abbattuto sul territorio. Gli agricoltori potranno segnalare i danni alle colture e alle strutture fondiarie all’ispettorato provinciale dell’Agricoltura, al Comune o recarsi presso le associazioni agricole.

Spiega il vicesindaco Francesco Sderlenga: “Dai sopralluoghi effettuati dai tecnici dell’ente, le abbondanti piogge hanno creato gravissimi danni alle strade interne dell’abitato, al patrimonio arboreo del verde pubblico e al verde pubblico attrezzato. Inoltre l’esondazione del fiume Radicosa ed in alcuni tratti del fiume Candelaro ha creato danni a beni e infrastrutture, infine abbiamo registrato danni ingenti alla produzione agricola in corso ed in particolare alle colture del pomodoro, la cui raccolta è ancora in atto ed ai vigneti dove era già stata avviata o in procinto di partire la raccolta delle uve. È importante ora che tutti i cittadini che abbiano subito danni li segnalino alle autorità competenti per avvalorare la richiesta di calamità naturale promossa dall’Amministrazione Comunale”.

SAN PAOLO DI CIVITATE CHIEDE LO STATO DI CALAMITA' NATURALE

Sul tema il vice di Miglio e assessore all’Agricoltura ha anche convocato per lunedì 19 settembre alle 16 presso la sala Raffaele Recca di palazzo di Città le associazioni agricole e il dottor Antonio Ursitti, dirigente del servizio provinciale Agricoltura della Regione Puglia al fine di fare il punto sulla questione. Il sindaco Francesco Miglio ha anche annunciato l'impegno dell'amministrazione comunale per intercettare risorse a beneficio del territorio per contrastare il dissesto idrogeologico mettendo in sicurezza le zone più a rischio.

Ha detto il primo cittadino: “Il Governo ha stanziato oltre 70 milioni di euro per contrastare il dissesto idrogeologico. Avvieremo tutte le misure e iniziative necessarie per candidare interventi che contribuiscano a ridurre i disagi e limitare i danni sia in città che nelle aree rurali”.

Potrebbe interessarti

  • Peschici, un paradiso rovinato dal degrado: "L'inciviltà regna sovrana e subiamo i postumi delle notti brave"

I più letti della settimana

  • Incidente mortale: 20enne perde la vita in un terribile scontro frontale, nove persone ferite

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Rissa di Ferragosto in pieno centro: scoppia lite tra due uomini, uno si scaglia contro gli agenti. Arrestato

  • Grave incidente stradale tra Trinitapoli e Cerignola, scontro tra due auto: un morto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento