La Lega Giovani riparte da Alfonso Carella: il 22enne foggiano è il nuovo coordinatore provinciale

La nomina su scelta di Marco Volpe, coordinatore regionale della Lega Giovani. Laureato in economia aziendale, già candidato alle scorso amministrative a Foggia, a lui il compito di appassionare i ragazzi in vista delle elezioni regionali pugliesi

Anche in provincia di Foggia nasce il Coordinamento provinciale della Lega Giovani, la nomina avviene dopo che già qualche settimana fa sempre a Foggia era stato presentato il nuovo logo della Lega Giovani Puglia. La persona scelta  come coordinatore provinciale da Marco Volpe, coordinatore regionale della Lega Giovani, è Alfonso Carella, ragazzo di 22 anni, laureato in economia aziendale, già candidato alle ultime elezioni amministrative nel comune di Foggia.

“Con la nomina di Alfonso Carella comincia l’organizzazione del movimento giovanile anche in provincia di Foggia - dichiara il Coordinatore Regionale Lega Giovani Marco Volpe e continua - Il nostro è un movimento giovanile che sta lavorando fianco a fianco al partito, per permettere la crescita della Lega e la vittoria alle prossime elezioni regionali. Noi siamo la generazione dei bollenti spiriti di Vendola ed Emiliano, quelli mandati fuori dalla Puglia a specializzarsi e che, tornati a casa, si rendevano conto che non vi era occupazione per loro ed erano costretti a trasferirsi nuovamente fuori. Per noi la politica deve dare ai giovani gli strumenti e le possibilità di costruire il proprio futuro in Puglia e permettergli con le loro energie e le loro competenze di far crescere il nostro territorio.”

Il percorso è di ricostruzione dopo le fuoriuscite dei mesi scorsi.

“Ringrazio anzitutto chi ha potuto tutto ciò, ringrazio il segretario provinciale Daniele Cusmai, il segretario cittadino Antonio Vigiano, il coordinatore dei giovani Regionale Marco Volpe; ma soprattutto ringrazio i ragazzi di Lega Giovani che fin dal primo momento si sono prodigati in molteplici attività, investendo il loro tempo. - afferma il neo Coordinatore Provinciale Lega Giovani Alfonso Carella -  Lavoreremo duro per mantenere questo gruppo attivo, forte e coeso. Vogliamo essere un gruppo aggregativo e inclusivo, creando comunità attorno agli ideali della Lega e di Matteo Salvini. Consci del lavoro che ci aspetta, lavoreremo duro per raggiungere tutti gli obiettivi prefissati. A breve formeremo anche i vari direttivi (provinciali e cittadini) andando a creare una presenza forte sul Territorio.”

Conclude con entusiasmo il Segretario Provinciale della Lega Daniele Cusmai “Ci aspettano importanti sfide dove Lega Giovani darà un contributo fondamentale. Porteremo avanti le nostre idee, saremo attivi su più fronti, non ci faremo trovare mai impreparati: sabato e domenica, ad esempio, i giovani della Lega sono stati impegnati nella raccolta firme contro il malgoverno di Emiliano che ha creato disastri in diversi settori facendo diventare la Puglia una delle regioni con la qualità della vita più bassa in Italia. I Giovani sono il futuro, sono stanchi di farsi scrivere presente e futuro in maniera totalmente passiva, hanno tanta voglia di far parte del cambiamento e scrivere di proprio pugno il proprio futuro. Auguro buon lavoro ad Alfonso, consapevole che darà lustro alla Lega provinciale.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento