E' ufficiale, il foggiano Luigi Miranda passa alla Lega di Salvini: "Valori e visione in cui mi riconosco"

Dopo settimane di rumors, si concretizza il passaggio del presidente del consiglio comunale al Carroccio. Miranda lascia così Forza Italia, partito con cui ha sempre avuto un rapporto tormentato. Salgono a sei i consiglieri

Prima sussurrata, via via sempre più insistente. L'indiscrezione che voleva il Presidente del consiglio comunale di Foggia, Luigi Miranda, passare alla Lega è realtà. Lo fa sapere egli stesso attraverso una nota stampa.

“Ho deciso di aderire alla Lega innanzitutto per una affinità ideale e valoriale" scrive Miranda, che lascia così Forza Italia, partito dal quale non ha mai cavato granchè in termini di soddisfazioni politiche, in verità (vedi le ultime elezioni politiche, in cui la candidatura all'uninominale di Michaela Di Donna fu preferita alla sua). Ma l'avvocato foggiano la spiega così: "Nella Lega persiste una visione di società che più mi è vicina e che mi ha convinto, già venti anni fa, che solo il centrodestra  avesse una concezione chiara di cosa fosse necessario al nostro Paese, per garantire ai cittadini sicurezza, equità, giustizia ed una speranza per il futuro. Per me la politica non è un mestiere o una professione, ma è passione ed entusiasmo. Nella Lega riconosco quella spinta e  tensione ideale che la politica deve mantenere se non vuole diventare semplice gestione, quella sintonia con i problemi reali e concreti dei cittadini".

"L’adesione alla Lega è ancora più convinta - continua Miranda- perché ritrovo a livello regionale un segretario capace e dinamico, che ho il piacere di conoscere da tempo. Ad Andrea Caroppo mi unisce, infatti, una lunga amicizia ed una condivisione di idee e di valori che sono alla base del suo quotidiano agire politico. Trovo, inoltre, un gruppo a livello locale formato da ottimi dirigenti ed amministratori con i quali ho avuto il piacere di lavorare in questi anni nel Consiglio Comunale di Foggia ed in generale in tutta la Capitanata. A loro ed a tutto il Partito offro il mio modesto contributo, affinché trovino concretezza i progetti di rilancio della nostra amata terra, nel solco di un gioco di squadra nel quale  credo e al quale, secondo le indicazioni del Partito, non farò  mancare il mio apporto”.

“L’adesione alla Lega dell’amico Luigi Miranda mi riempie di soddisfazione - gli fa eco il segretario pugliese, Andrea Caroppo, oggi a Foggia per battezzare Miranda-. Lo conosco da tempo e ne conosco le qualità umane, politiche e professionali. Posso affermare con certezza che per il partito la sua adesione è un valore aggiunto. Con lui la Lega foggiana e quella pugliese diventano ancora più forti e competitive. A lui mi accomuna la passione per la politica, l’entusiasmo e la voglia di fare, ma soprattutto la volontà di restituire dignità e prospettiva alla nostra Regione, mortificata da quasi 15 anni di governo della sinistra. Vogliamo una Puglia orgogliosa della sua storia, protesa al futuro, libera dalle logiche della vecchia politica, che torni ad essere la locomotiva economica del Mezzogiorno. Vogliamo una Puglia intraprendente e dignitosa, che abbia a cuore i suoi cittadini, e non ne lasci indietro neanche uno. Questa è la Puglia che abbiamo nel cuore, questa è la Puglia che io e Luigi Miranda e tutti gli amici della Lega vogliamo. E la costruiremo Comune per Comune, in ogni territorio provinciale, sicuri che i pugliesi saranno dalla nostra parte nel tentativo di scardinare un sistema di potere spregiudicato e arrogante”.

Con Miranda salgono a sei i consiglieri foggiani di Salvini (gli altri sono Antonio Vigiano, capogruppo, Joseph Splendido, Paolo La Torre, Alfonso Fiore e Raimondo Ursitti). Per il giovane avvocato foggiano potrebbero presto aprirsi le porte della candidatura a sindaco di Foggia (ove le primarie contro Landella realmente si dovessero tenere); non sarebbe esclusa, secondo indiscrezione, la volontà dell'avvocato di ricoprire l'incarico, allo stato detenuto da Caroppo in qualità di commissario (dopo le revoche delle scorse settimane), di segretario provinciale della Lega. Una postazione dalla quale potrebbe tentare (finalmente) una cavalcata vincente verso le elezioni regionali.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Oss, manca poco al "concorsone": 30 (+3) quesiti in 45 minuti, prevista anche una "nursery" per le neomamme

  • Cronaca

    Paura in mare, si sente male su un peschereccio ma sulla sua rotta trova gli angeli della Guardia Costiera: salvato

  • Sport

    Mazzeo chiede una reazione: "Resettiamo tutto. Fischi ad Agnelli? Ha dato tutto per la maglia, merita più rispetto"

  • Economia

    Dopo 14 anni chiude Unieuro a Foggia, persi 20 posti di lavoro: "Ce l'abbiamo messa davvero tutta"

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Foggia: esce fuori strada e si schianta contro il pilone del ponte di via Manfredonia

  • Clamoroso ma vero: diventa papà a 93 anni, la neo mamma ne ha 42 (il parto al Tatarella di Cerignola)

  • Escogita un trucco per superare il quiz della patente, ma viene scoperto e finisce al pronto soccorso

  • La lente della DIA sulla Società, che esporta strategie mafiose fuori città: batterie in guerra ma situazione di stallo

  • Angelica, la studentessa bullizzata "perché femminista e di sinistra". Odio, "puttana" e svastiche. In 52 dicono "Basta!"

  • Tifosi foggiani aggrediti a Padova: ferito 22enne, ultrà gli rubano anche la sciarpa e allo stadio parte il coro: "Teron Teron"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento