Continua la 'ricostruzione' di Monte Sant'Angelo: il Comparto Galluccio si rifà il look

I consiglieri della coalizione "Monte nel cuore" rivendicano l'operato dell'ex Sindaco: "Urbanizzazioni del 'Galluccio' non sarebbero state completate senza le scelte e gli atti dell'Amministrazione"

Immagine di repertorio

Buone notizie per gli abitati del Comparto Galluccio, le cui strade non saranno più un concerto di buche foriero di disagi per la cittadinanza. L’Amministrazione comunale di Monte Sant’Angelo ha infatti disposto i lavori di rifacimento del manto stradale.

Grande soddisfazione da parte dei consiglieri della coalizione “Monte nel cuore” a sostegno dell’ex sindaco Di Iasio: “Gran parte dei disagi degli abitanti della zona termineranno. La soddisfazione è maggiore nel constatare che, dopo aver visto l’ultimazione di importanti progetti realizzati dall’Amministrazione di Iasio, come il sistema di video-sorveglianza, la sistemazione del fossato del Castello, i lavori di restauro presso l’Abbazia di Pulsano, il recupero dell’ex Chiesa di Santo Stefano, la ristrutturazione del Museo Etnografico, l’efficientamento energetico della Casa Comunale, anche altre opere, progettate, finanziate e appaltate, appunto, sotto l’Amministrazione di Iasio riescano ad arrivare al termine, anche se con un certo ritardo”.

I consiglieri ricordano alcune tappe che hanno portato alla realizzazione dei lavori, ovvero le tre gare d’appalto per la realizzazione di via dei Normanni (giugno 2013), della strada parallela a via dei Normanni per l’alloggiamento di un nuovo tronco fognario (marzo 2015) e per il completamento della viabilità dell’intero Comparto (giugno 2015): “Come si vede, tutte gare d’appalto espletate con l’Amministrazione di Iasio. La Commissione Straordinaria ha solo continuato il loro corso di realizzazione”.

Occorre sottolineare – proseguono i sostenitori della coalizione “Monte nel cuore” – che se i lavori si sono potuti fare è perché l’Amministrazione di Iasio, grazie alla transazione Syndial, ha portato nelle casse comunali più di 5 milioni di euro, garantendo, così, la necessaria copertura finanziaria. La gente, però, non deve dimenticare che quando il Sindaco di Iasio ha chiesto al Consiglio Comunale di appoggiare quella transazione, la Minoranza presente in aula in quella seduta votò contro, mentre responsabilmente la Maggioranza appoggiò il progetto del Sindaco; fosse stato per loro, gli abitanti del “Galluccio” avrebbero potuto aspettare ancora per chissà quanti anni la sistemazione delle loro strade. Oggi notiamo che molti esprimono la loro soddisfazione, persino il PD: bene! I fatti, però, raccontano altro: senza le scelte e gli atti approvati dall’Amministrazione di Iasio, le urbanizzazioni del “Galluccio” non sarebbero state completate”.

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Alla scoperta dell'incantevole Lago di Lesina, il secondo più vasto dell'Italia meridionale

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato sulla SP 66: le telecamere riprendono la vittima mentre riempie la tanica di benzina con cui si è data fuoco

  • Incidente mortale tra San Severo e Apricena, violento scontro tra auto e tir: purtroppo c'è una vittima

  • Incidente mortale, scontro tra scooter e volante della polizia: muore portapizze. I testimoni: "Botto fortissimo"

  • Il mare della Puglia è il terzo più bello d'Italia: quello di Vieste, Mattinata, Tremiti e Monte premiato con 4 vele

  • Franco Landella è di nuovo sindaco di Foggia

  • Macabro ritrovamento lungo la Provinciale 66: auto in fiamme, dentro c'è un cadavere

Torna su
FoggiaToday è in caricamento