Italia in Comune Foggia: "Azioni sinergiche per risolvere radicalmente il problema del Gran Ghetto"

Il coordinamento provinciale del partito di Pizzarotti auspica soluzioni non più emergenziali per risolvere l'annosa questione delle condizioni in cui vivono i migranti nella baraccopoli tra San Severo e Rignano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

L’ennesimo incendio al “Gran Ghetto” tra San Severo e Rignano, che ha provocato la distruzione di alcune baracche occupate da migranti impegnati nel lavoro nelle campagne del nostro territorio, pone ancora una volta il tema della salvaguardia della dignità umana in un luogo che deve essere costantemente attenzionato dalle Istituzioni.

Il “Gran Ghetto” è questione annosa che va risolta in maniera radicale e non più attraverso interventi emergenziali, ogni qual volta la cronaca ci riporta notizie sulle conseguenze del degrado in cui sono costrette a vivere persone che andrebbero sottratte allo sfruttamento e all’illegalità in cui sono costrette a lavorare.

È necessaria una azione sinergica che coinvolga Istituzioni e soggetti che operino concretamente affinché il “Gran Ghetto” venga eliminato definitivamente, avviando processi virtuosi che garantiscano ai migranti integrazione, tutela della loro dignità umana e percorsi lavorativi che li liberino da inaccettabili condizioni di schiavitù.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento