Ecco 'La Foggia che resiste' a Salvini e alle politiche sull'immigrazione: "Basta scelte disumane"

Anche nel capoluogo dauno, come nel resto d'Italia, cittadini e cittadine sono scesi in piazza per dire no a "chi vorrebbe lasciar morire in mare chi scappa dalla guerra, dalla fame e dalla povertà"

Sindacati, associazioni attive nell'ambito della tutela dei diritti, l’Ambasciata di Pace di Palazzo Dogana di Foggia, alcuni esponenti politici. Ecco la "Foggia che resiste” .Oggi, sabato 2 febbraio, dalle ore 15,30 davanti al Municipio, anche cittadini e cittadine del capoluogo dauno hanno partecipato all'iniziativa nazionale "L'Italia che resiste", che nasce "come autoconvocazione spontanea per dare vita ad una catena umana attorno agli edifici di tutti i Comuni italiani". L'autoconvocazione segue le polemiche in materia di immigrazione del Ministro Salvini dopo il caso Sea Watch.  "Cittadini e cittadine che vogliono resistere alle scelte inumane di chi vorrebbe lasciar morire in mare chi scappa dalla guerra, dalla fame e dalla povertà - dicono gli organizzatori-; di chi interrompe i percorsi di assistenza e integrazione; di chi istiga all’odio e alla xenofobia dimenticando gli storici valori di accoglienza delle nostre comunità".


"Perché il 2 febbraio? Perché - spiegano- sono passati pochi giorni dal giorno della memoria e noi non vogliamo essere come quelli che in tempo di guerra hanno fatto finta di non vedere quello che stava accadendo. Vogliamo manifestare ovunque, non in un’unica città, per dimostrare che ovunque ci sono uomini e donne che dissentono da queste politiche di governo. Chiediamo a tutti e a tutte di essere una cellula di un organismo che manifesta assieme. E’ l’ora di metterci la faccia". L'invito era ad indossare qualcosa di rosso, simbolo del salvataggio in mare.

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Alla scoperta dell'incantevole Lago di Lesina, il secondo più vasto dell'Italia meridionale

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato sulla SP 66: le telecamere riprendono la vittima mentre riempie la tanica di benzina con cui si è data fuoco

  • Incidente mortale tra San Severo e Apricena, violento scontro tra auto e tir: purtroppo c'è una vittima

  • Incidente mortale, scontro tra scooter e volante della polizia: muore portapizze. I testimoni: "Botto fortissimo"

  • Cancro in stato avanzato, Gianpiero non potrà essere operato. La moglie: "Cerchiamo altrove, non ci arrenderemo!"

  • Il mare della Puglia è il terzo più bello d'Italia: quello di Vieste, Mattinata, Tremiti e Monte premiato con 4 vele

  • In Cattedrale l'ultimo saluto a Simone, l'ottico con la passione per le moto deceduto in un terribile incidente stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento