Ultimati i lavori sul ponte di Zapponeta, ma resta il divieto per i mezzi pesanti: "Gravissimo disagio"

Autotrasportatori, cittadini e pendolari costretti ad allungare il tragitto di oltre 20 km. Sulla vicenda, Giandiego Gatta ha depositato una interrogazione al presidente della Giunta regionale e all’assessore alla Mobilità

Il Ponte Rivoli

“I lavori di messa in sicurezza sono stati ultimati, ma il ponte ‘Torre Rivoli’ sulla Sp 141, che collega Manfredonia a Zapponeta non è ancora completamente fruibile per i mezzi pesanti. Così, autotrasportatori, cittadini e pendolari tutti, sono costretti a viaggiare con un incremento di oltre 20 chilometri, percorrendo una strada alternativa".

ZAPPONETA, AL VIA I LAVORI SUL PONTE CHE TRABALLA

A parlare è  il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta, che per questo "gravissimo disagio alla comunità" ha depositato un’interrogazione diretta al presidente della Giunta regionale e all’assessore regionale alla Mobilità. “Prima del Giro d’Italia - aggiunge - il ponte, come è noto, era stato chiuso al traffico per una questione di sicurezza. Poi, a lavori ultimati e in vista della grande manifestazione sportiva, è stato riaperto, però, solo per il passaggio di mezzi con un peso inferiore alle 7 ,5 tonnellate".

"Ergo, autotreni e autobus di linea, fino ad oggi, continuano a non poter usufruire dell’infrastruttura, con 30 minuti in aggiunta alla precedente tempistica e percorrendo una strada che, fino a Margherita di Savoia, è pericolosissima e spesso teatro di gravi incidenti. Ciò che chiedo, quindi, al fine di non procurare ulteriori disagi ai cittadini, è di effettuare subito, qualora non sia stato ancora fatto, il collaudo per i mezzi pesanti. Chiedo, inoltre, la revoca dell’ordinanza della Provincia di Foggia con cui è stato interdetto il transito”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento