Tragedia nell'insediamento dei bulgari. L’Arci ribadisce: “I ghetti vanno chiusi”

Un ragazzo di vent'anni è morto nell'incendio divampato nella notte all'interno del ghetto dei bulgari. Domenico Rizzi: "Il silenzio più assordante è proprio quello del terzo settore"

L'incendio nel ghetto dei bulgari (foto di Roberto D'Agostino)

Dopo la tragedia avvenuta nel cosiddetto ‘ghetto dei bulgari’ in cui ha perso la vita un ragazzo di appena vent’anni (I DETTAGLI), “nella completa indifferenza di un territorio che sembra essersi ormai ‘assuefatto’ a queste ferite della civiltà, della dignità e del diritto”, l’Arci ribadisce: “Bisogna chiudere al più presto tutti i ghetti, insediamenti figli della miseria e della disperazione”.

Domenico Rizzi aggiunge: “Solo una settimana fa avevamo lanciato un grido d’allarme subito dopo l’incendio del ‘Grande Ghetto’, la baraccopoli che si è sviluppata nel corso degli anni nell’agro di Rignano ed in cui sopravvivono, in condizioni inumane, centinaia di nostri fratelli e sorelle. La responsabilità di queste tragedie ricade su tutti noi, indifferentemente”.

Il presidente dell’Arci comitato provinciale di Foggia conclude: “Torniamo a chiedere alle istituzioni di assumersi le proprie responsabilità, per cancellare questa vergogna che – dopo anni e anni – macchia ancora la nostra terra. E il silenzio più assordante è proprio quello del Terzo Settore”.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • ULTIMA ORA | Torna a casa Francesco Pio Virgilio, il 15enne era scomparso da quasi 48 ore

  • Foggia nella morsa di ragazzi violenti. 50enne aggredito scrive al Prefetto: "Stiamo crescendo dei tifosi della malavita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento