Mangiacotti salva Pompilio, ma il PD non ci sta: “Ci dissociamo dalla sua decisione”

Dichiarazione congiunta a firma del segretario regionale Michele Emiliano, del segretario provinciale Raffaele Piemontese e del segretario cittadino di San Giovanni Rotondo, Matteo Masciale

Giuseppe Mangiacotti (Foto Sangiovannirotondonet.it)

Il Partito Democratico di San Giovanni Rotondo si è unanimemente espresso a favore della sfiducia dell’amministrazione comunale in carica – orientamento condiviso dai vertici provinciale e regionale del PD all’esito di un incontro specificamente dedicato a questo tema – dando mandato ai due consiglieri comunali Giuseppe Mangiacotti e Antonio Santoro di adottare ogni atto utile a raggiungere questo obiettivo.

“Il paziente lavoro politico svolto per ottenere la necessaria convergenza di esponenti della maggioranza è stato vanificato dalla scelta di Giuseppe Mangiacotti che, nel Consiglio comunale del 15 luglio, ha ritirato la propria disponibilità a sottoscrivere le dimissioni collettive che avrebbero determinato lo scioglimento dell’Assemblea cittadina. Ci dissociamo totalmente da tale decisione e non intendiamo mutare la nostra linea politica, confermando che continueremo a svolgere con rigore e serietà il ruolo proprio della minoranza confermando il giudizio negativo sull’Amministrazione comunale in carica e la volontà di porre fine il più presto possibile ad una consiliatura politicamente scialba e di nessuna utilità per i cittadini di San Giovanni Rotondo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Emiliano, Masciale e Piemontese concludono: “A loro continueremo a rivolgerci come abbiamo fatto in questi mesi per costruire le sintonie politiche e le sinergie programmatiche indispensabili a risollevare la città dalla crisi in cui è precipitata soprattutto a causa dell’incapacità e l’incompetenza del sindaco e dei suoi collaboratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento