Ultimatum del premier foggiano Conte a Salvini e Di Maio: "O andate avanti o lascio"

In conferenza stampa a Palazzo Chigi, il premier Giuseppe Conte tira le orecchie ai due vicepremier, ai quali chiede "una risposta rapida e chiara", perché, "non sono qui a vivacchiare"

Conte, alle spalle Di Maio e Salvini

A un anno esatto dal suo mandato, il premier nato a Volturara Appula sui Monti Dauni e vissuto a San Giovanni Rotondo sul Gargano, con parentesi a Candela e San Marco in Lamis (dove ha conseguito il diploma), alza la voce contro Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Il messaggio è chiaro: "Ditemi se avete intenzione di andare avanti oppure lascio".

Conte è pronto a rimettere il mandato al presidente della Repubblica. Lo ha detto nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi, sottolinenando di non essere "qui per vivacchiare" e chiedendo ai leader di Lega e Movimento 5 Stelle, nonché vicepremier, "una risposta rapida e chiara", ribadendo una "leale collaborazione" nell'ambito del contratto di Governo.

Conte ha parlato di "leale collaborazione" e chiesto di evitare sovrapposizioni "suscettibili di compromettere la credibilità del Governo". Un accenno alla "grammatica istituzionale", che va rispettata: "E' difficile continuare se non recuperiamo lo spirito del primo anno". 

E infine, il presidente del Consiglio dei Ministri, ha tirato le orecchie tanto a Salvini quanto a Di Maio: "C'è stata una campagna elettorale quasi permanente e ne ha risentito il clima di coesione tra le due forze di Governo. Io avevo sottovalutato questo aspetto, in particolare la consultazione europea si è rivelata molto aspra e ha finito per accreditare l'immagine di uno stallo. E' una falsità, il Governo ha sempre continuato a lavorare"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento