Landella rassicura gli anziani: "Sugli alloggi di via D'Addedda nessun rinvio. Da Coop Casa espedienti ricattatori"

Il sindaco di Foggia replica al Consorzio che in mattinata aveva adombrato il rischio che la vicenda dei 30 alloggi si allargasse allo SperAnziani, che sorge su suolo di parziale proprietà di Coop Casa

“I toni che da qualche settimana sta utilizzando il Consorzio Coop Casa sono intollerabili ed inaccettabili. Oltre a dimostrare la più completa assenza di rispetto per il Consiglio comunale, Coop Casa tenta in modo esplicito di condizionarne il pronunciamento, con argomenti ed espedienti quasi veteroricattatori". Così il sindaco Landella in replica alla nota oggi di Coop Casa trasmessa a Palazzo di Città e istituzioni competenti. "La missiva trasmessa oggi al presidente del Consiglio comunale - continua Landella- produce un inutile e grave allarmismo, in particolare nei confronti dei legittimi assegnatari degli alloggi della struttura dello SperAnziani, costruita per una piccola parte, per un errore commesso dall’Amministrazione comunale che ci ha preceduto, su una particella di terreno di proprietà del Consorzio Coop Casa. Una questione che non inficia in alcun modo né la realizzazione del plesso né l’assegnazione degli alloggi. Da questo punto di vista intendo essere chiaro: non appena saranno terminate le operazioni per gli allacci di luce, gas ed acqua i legittimi assegnatari entreranno nei loro alloggi. Non ci sarà alcun ritardo né rinvio. Per ciò che riguarda invece la vicenda relativa all’abbattimento delle villette abusive di via Bari e della consegna dei 30 alloggi al Comune, la riflessione, la valutazione e la deliberazione dell’Assemblea consiliare devono svilupparsi in modo sereno, senza alcun tipo di pressione. 


Minacciare denunce alla Corte dei Conti nei confronti dei Consiglieri comunali e spaventare i legittimi assegnatari degli alloggi dello SperAnziani è un atteggiamento sbagliato e sterile, perché non produrrà nessun condizionamento. Invito dunque il Consorzio Coop Casa ad assumere un comportamento più consono e serio, soprattutto perché parliamo di una vicenda complessa, generata, come certificato dal TAR, dai macroscopici errori delle Amministrazioni di centrosinistra, che in questi cinque anni abbiamo cercato di risolvere nell’interesse generale. Un impegno che abbiamo riservato anche allo SperAnziani, una struttura realizzata a rilento e vandalizzata, che questa Amministrazione è riuscita finalmente a completare e consegnare” conclude Landella.

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento