Foggia, passa il Pef Amiu per la tassa sui rifiuti: scongiurati aumenti Tari al 19%

Risicati 13 voti hanno consentito, al termine di una lunga e sofferta mediazione in aula, di evitare aumenti della Tari dal 15 al 20%, che avrebbero costituito una bella mazzata per le tasche dei contribuenti foggiani

Immagine di repertorio

Approvato il Piano Economico Finanziario di Amiu sulla tassa dei rifiuti, a Foggia. La “quadra” in Consiglio comunale è stata trovata al quarto tentativo dell’assise, in un incontro-fiume e dal clima incandescente. Risicati 13 voti hanno consentito, al termine di una lunga e sofferta mediazione in aula, di evitare aumenti della Tari dal 15 al 20%, che avrebbero costituito una bella mazzata per le tasche dei contribuenti foggiani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Amiu querela 18 Consiglieri comunali: "Bagarre politica della peggiore specie"

Con questo atto, approvata come ‘atto di dovere’ nei confronti dei cittadini, sarà possibile infatti scaricare circa 1milione e mezzo di utili sulla tariffa, così da ‘calmierare’ il balzello. Nel frattempo si è andata modificando la “geografia” del Consiglio comunale, laddove non esiste più la maggioranza di centrodestra (lo “strappo” nella prima delle quattro sedute di Consiglio, con la decisione del primo cittadino Franco Landella di rassegnare le dimissioni), ma si è venuta a creare una sorta “maggioranza mista” che, con 14 voti, ha approvato una mozione che prevede un miglioramento dei servizi alla città e impegna la Giunta cittadina ad approvare il contratto definitivo di servizio con Amiu, con la definizione dei termini di utilizzo dello biostabilizzatore e altri aspetti correlati alla raccolta differenziata, che potrebbero incidere sulla definizione della tariffa Tari. Dopo Pasqua, verrà affrontata la situazione del centrodestra foggiano, in un incontro al quale parteciperanno anche i vertici regionali di partito. Intanto il sindaco ha tempo fino al 15 aprile per decidere se ritirare o meno le sue dimissioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • "Mai visto nulla di simile". Dentro l'ospedale Covid di Casa Sollievo. Il dr Del Gaudio: "Il lavoro è duro e complesso"

  • Incendio sulla 'pista', vigili del fuoco accerchiati e derubati delle attrezzature: notte di follia a Borgo Mezzanone

Torna su
FoggiaToday è in caricamento