Furore ed Augelli passano il secondo turno: sono i foggiani cinquestelle alle Europee

Ieri il secondo turno sulla piattaforma Rousseau. Per formare la lista ufficialmente ci vorrà un terzo turno (quello che individuerà il capolista e la rappresentanza regionale e di genere). Ma i foggiani sarebbero dentro

Con rispettivamente 852 voti e 557 preferenze passano il secondo turno delle europarlamentarie cinquestelle i candidati foggiani Mario Furore e Alessandra Augelli. Il primo, foggiano trentenne, è risultato ottavo nell’elenco degli ammessi alla candidatura sulla piattaforma Rousseau; la seconda, già candidata a sindaco a Castelluccio dei Sauri, ventesima. Stando alle regole del Movimento, però, entrano i primi nove uomini e le prime nove donne. Quindi, ambedue dentro. Ma ci vorrà ancora un terzo turno per formare la lista finale: quella che garantirà la rappresentanza di genere e regionale e sceglierà il capolista. Ma i due foggiani dovrebbero essere comunque dentro. A 18 la lista che si presenterà alle Europee.

Tra i più votati del secondo turno ci sono gli uscenti: Laura Ferrara (2975 voti), Piernicola Pedicini (2634 voti), Isabella Adinolfi (2615 voti) e la tarantina Rosa D’Amato (2272 voti). Furore è l'uomo più votato a livello regionale.Considerate le percentuali nella circoscrizione Sud, i cinquestelle potrebbero prendere fino a 6 seggi. Fino a tre le preferenze possibili, di genere compresa. Da oggi si apre, quindi, un’altra partita.

"Ringrazio tutti gli iscritti di Rousseau che dopo il secondo step mi onorano di questo ulteriore traguardo, e di entrare quindi nella lista dei potenziali candidati M5S alle europee di Maggio - scrive Furore su Facebook-.Anni di battaglie, di attivismo, di lotte in difesa del territorio, vengono oggi ripagate con questo risultato, che devo quindi alla base del Movimento.

Oggi così come avevo scritto all’inizio di questo percorso, intendo però principalmente essere grato a Beppe Grillo e GianRoberto Casaleggio, a cui va il mio più grande riconoscimento per la straordinaria opportunità offerta a cittadini comuni come me, di mettersi in gioco".

Si apre intanto un altro fronte interno nel M5S foggiano con le escluse al primo turno Maria Cassitti e Carmela Signoriello che su Facebook denunciano pubblicamente manomissioni di voti sulla piattaforma Rousseau per favorire questo o quel candidato (prevalentemente collaboratori di portavoce e assistenti del Movimento al Villaggio Rousseau). Altri addii nel movimento di Beppe Grillo?

Potrebbe interessarti

  • Zanzare: perché pungono solo alcune persone

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Foggia sotto shock, immenso dolore per la morte di Gianluca: "Dio dacci la forza". La prof. "Come lui davvero pochi"

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

  • Il Foggia fa gola a molti: pioggia di proposte (eccole). Follieri: "Metto 15 milioni". Ci sono anche Di Matteo e Nember

Torna su
FoggiaToday è in caricamento