Permessi di soggiorno, Luca Maggio: “Confronto in Prefettura è stato positivo”

“Quella di oggi è una prima importante risposta ai problemi di tanti immigrati che hanno perso il “lavoro” e non sono riusciti a trovarne un altro entro i primi 12 mesi”

Luca Maggio

Al termine dell’incontro che si è svolto questa mattina in Prefettura sulla necessità di estendere la durata del permesso di soggiorno per attesa occupazione a 24 mesi, contro il caporalato e il lavoro nero, Luca Maggio, si ritiene soddisfatto: “La cooperazione interistituzionale in materia di immigrazione si rafforza e si arricchisce di nuovi risultati”. Il presidente dell’Unione italiani nel mondo sottolinea che “le richieste avanzate unitariamente dai sindacati hanno trovato piena accoglienza in un clima di cooperazione sempre più serrata”.

Per quanto riguarda i permessi di soggiorno, Maggio sottolinea la disponibilità del prefetto Tirone a trasferire questa istanza nelle sedi istituzionali più consone. Quella di oggi è una prima importante risposta ai problemi di tanti immigrati che hanno perso il “Lavoro” e non sono riusciti a trovarne un altro entro i primi 12 mesi, termine massimo per poter rinnovare il “permesso di soggiorno”.

Ha concluso il presidente Uim: “Stiamo cercando di mettere a punto una strategia condivisa di contrasto e di lotta al lavoro nero e sommerso dei quali spesso gli immigrati finiscono vittime”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento