Usura ed estorsioni, Buon Samaritano: “Quella della CCIAA è una scelta di civiltà”

Pippo Cavaliere: “E’ una scelta coraggiosa e di civiltà, che la Fondazione auspicava da tempo, e che, si spera, possa essere assunta anche da tutte le associazioni di categoria”

Pippo Cavaliere

"Un plauso ed un sincero apprezzamento al presidente Fabio Porreca ed al Consiglio Camerale per la decisione di costituirsi parte civile e nei procedimenti penali per i reati di usura ed estorsione che vedono gli operatori economici locali nelle vesti di  parti offese". È quanto dichiarato dal presidente della Fondazione Buon Samaritano, Pippo Cavaliere. “E’ una scelta coraggiosa e di civiltà, che la Fondazione auspicava da tempo, e che, si spera, possa essere assunta anche da tutte le associazioni di categoria” ha poi aggiunto.

La Fondazione ha più volte dimostrato, con i fatti, che la costituzione di parte civile costituisce un elemento di fondamentale importanza a tutela delle vittime ed assicura,insieme alla denuncia,risultati straordinari in termini di risposta da parte della giustizia. Costruire una rete a protezione degli operatori economici costituisce un obbligo ed un dovere morale, in quanto siamo tutti ben consapevoli che non potrà esserci sviluppo sul piano economico,sociale e culturale, in presenza di un'attività criminale così invasiva nel nostro contesto quotidiano.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento