Il Pdl festeggia e pensa al prossimo candidato sindaco di Foggia

Tarquinio: "Il risultato elettorale ha bocciato il governo Vendola". Landella: "Il Pd è delegittimato a governare Palazzo di Città"

Franco Landella

Il boom del Movimento 5 Stelle nel capoluogo dauno interessa poco al Pdl, impegnato più che altro a godersi il successo elettorale del 24 e 25 febbraio e a preparare la festa di ringraziamento agli elettori in programma il prossimo 2 marzo presso il Palazzo dei congressi del quartiere fieristico alla presenza dell’onorevole Raffaele Fitto.

Il Popolo della Libertà è il primo partito in provincia di Foggia. Lo hanno ribadito questa mattina i vertici azzurri nel corso di una conferenza incentrata sull’analisi del voto. Un risultato per certi versi inaspettato, ma che ha trovato la riconferma di Antonio Leone alla Camera e l’elezione al Senato di Lucio Tarquinio. “Ci siamo riavvicinati alle piccole comunità offrendoci come riferimento per il futuro, a prescindere dal colore politico dei governi comunali, ed abbiamo trovato molti consensi, soprattutto tra i giovani”, ha sottolineato l’onorevole Leone - che poi ha aggiunto - “i partiti devono essere sempre più riferimento e questo momento di assestamento è favorevole ad una idea di ripresa del valore del partito”.

Lucio Tarquinio ha puntato invece l’indice sul fallimento della sinistra in Puglia. “Questo risultato ci spinge a candidarci alla guida della Regione proponendo un nuovo modello di governo alternativo a quello fallimentare di Vendola. Il Pdl fino ad oggi, anche se partito di opposizione alla Regione, ha lavorato per risolvere i problemi dei pugliesi”.

BORSINO ELETTORALE: CHI SALE E CHI SCENDE

Per il coordinatore provinciale del partito, Franco Landella, il dato emerso dalle urne, è la riconferma che il Pd a Foggia è sempre più delegittimato a governare. “Mongelli e la sinistra hanno fallito, in tutto. Tasse al massimo e servizi inesistenti, assenza di programmazione e mancanza di trasparenza sulla reale situazione finanziaria. Noi stiamo già lavorando per proporre alla città capoluogo un’agenda di impegni per una ripresa di tutti i settori e presto avvieremo una consultazione con tutte le organizzazioni di categoria, associazioni e punti di riferimento della comunità locale. Vogliamo identificare il prossimo candidato sindaco di Foggia con molto anticipo, perché la gente deve avere modo di conoscerlo a fondo. Disegneremo insieme anche alle altre forze politiche l’identikit del candidato che dovrà avere le giuste conoscenze della macchina amministrativa. Non abbiamo più tempo da perdere”.

Infine Landella ha ringraziato tutti i candidati che hanno dato forza alle liste, alla Camera e al Senato, sostenendo la campagna elettorale del PDL, rivolgendo un particolare apprezzamento al consigliere regionale Giandiego Gatta e a tutti i sindaci ed amministratori comunali della Capitanata

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piccola Alice non ce l'ha fatta: è morta la bimba di 6 mesi in vacanza con i genitori sul Gargano

  • Scossa di terremoto a Foggia e sul Gargano

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Attimi di terrore a Vieste: bimba di 6 mesi rischia di morire soffocata, sanitari le salvano la vita

  • Drammatico incidente in pullman: muore 45enne della provincia di Foggia, la tragedia in Thailandia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento