Fa una “foto ricordo” al voto, ma viene tradito dal rumore dello scatto

L'episodio è accaduto durante le votazioni del 24 e 25 febbraio. Il rumore della fotocamera è stato fatale al 68enne di Carpino

Scatto foto

A Carpino, il presidente di un seggio, ha richiesto l’intervento dei carabinieri perché durante le votazioni, ha udito uno strano rumore proveniente dall’interno di una cabina elettorale, tipico di una fotocamera.

Per questo motivo un 68enne di Carpino è stato deferito in stato di libertà con l’accusa di avere scattato una foto alle schede elettorali dopo aver esercitato il diritto di voto. L’autore si è giustificato dicendo che voleva tenere le foto come ricordo. Un episodio analogo era avvenuto due anni fa a San Marco in Lamis.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piccola Alice non ce l'ha fatta: è morta la bimba di 6 mesi in vacanza con i genitori sul Gargano

  • Scossa di terremoto a Foggia e sul Gargano

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Attimi di terrore a Vieste: bimba di 6 mesi rischia di morire soffocata, sanitari le salvano la vita

  • Drammatico incidente in pullman: muore 45enne della provincia di Foggia, la tragedia in Thailandia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento