Angelo Cera rieletto alla Camera dei deputati. Occhiuto: “La vita continua”

Lorenzo Cesa, segretario nazionale dell'Udc, ha scelto la Calabria e liberato un posto in Puglia per il sindaco di San Marco in Lamis

Angelo Cera

Alla fine l’ha spuntata di nuovo lui. Angelo Cera ha avuto la meglio sul suo rivale calabrese Roberto Occhiuto e per la seconda volta consecutiva, nonostante il dato elettorale deludente e una percentuale di voti inferiore al suo collega di partito, approda alla Camera dei deputati. Lorenzo Cesa ha preferito la Calabria, liberando così un posto in Puglia. Ha prevalso l’amicizia che lega il segretario nazionale dell’Udc al deputato Cera, piuttosto che quella che lega Casini all’ormai ex vicepresidente della quinta commissione Bilancio in Parlamento.

Delusi gli elettori cosentini, raggianti gli uddiccini foggiani: “Oggi è stata confermata la mia rielezione alla Camera dei Deputati. Di questo ringrazio tutti voi anche per il forte sostegno e la vicinanza che mi avete fatto sentire in questi giorni. Chi mi conosce lo sa, non è un punto di arrivo ma una partenza. Ho ben chiara la mia grande responsabilità per tutti voi e per il Paese” ha affermato il neo deputato Cera.

“Da oggi non sono più parlamentare. Lorenzo Cesa, segretario nazionale dell'UDC, ha scelto infatti di optare per il seggio della Calabria. Ringrazio di cuore gli elettori e tutti gli amici che mi hanno sostenuto. Continuerò il mio impegno nel partito e in politica, perché non abbandono il campo né quelli che credono in me. Avanti, la vita continua” ha dichiarato invece Occhiuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il segretario provinciale dell'Unione di Centro raggiunge i foggiani Colomba Mongiello, Lucio Tarquinio, Antonio Leone, Michele Bordo, Lello Di Gioia e Arcangelo Sannicandro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento