Torremaggiore: i candidati sindaco sottoscrivono il patto per la salute

Importanti e costruttivi sono risultati il confronto e l’analisi delle problematiche affrontate, ed esaustive sono state le risposte e delucidazioni dei candidati. Da parte di tutti è stata ribadita l’importanza di un’azione trasversale tra politica, cittadini e organizzazioni cittadine per il raggiungimento di risultati concreti

Si è tenuto ieri mattina l’incontro tra il Comitato Salute Alto Tavoliere e i candidati sindaco di Torremaggiore per la firma del patto formale “per la salvaguardia della salute dei cittadini”. 

Alla chiamata del Presidente del Comitato, nella persona del dott. Michele Antonucci, hanno risposto solo quattro dei sei candidati alla carica di sindaco: il dott. Leonardo De Vita, l'Avv. Marco Faienza, il dott. Emilio Di Pumpo ed il dott. Pasquale Monteleone; mentre la candidata del Movimento Cinque Stelle, Lorena Saragnese e il candidato Luigi Marangi non sono stati presenti a causa di impegni politici inderogabili. L’incontro è stato aperto dal Presidente del Comitato, che oltre ad aver fornito delucidazioni sui vari punti contenuti nel Patto Formale, ha colto l’occasione per ringraziare chi, tra i presenti candidati, faceva parte del consiglio comunale che il 06/08/2018, ha dato voto favorevole alla Mozione presentata dal Comitato, permettendo di farlo rientrare a pieno titolo nelle istituzioni. Suddetta mozione era stata proposta a ben sette Comuni dell’Alto Tavoliere, ma solo quattro di questi diedero risposta fattiva. Tutti i candidati presenti si sono espressi ampiamente sui vari punti del Patto Formale, mettendo in evidenza quali di questi sono già presenti nei loro programmi elettorali. 

Importanti e costruttivi sono risultati il confronto e l’analisi delle problematiche affrontate, ed esaustive sono state le risposte e delucidazioni dei candidati. Da parte di tutti è stata ribadita l’importanza di un’azione trasversale tra politica, cittadini e organizzazioni cittadine per il raggiungimento di risultati concreti. Le tematiche della salvaguardia ambientale e della tutela della salute dei cittadini sono stati i punti chiave del dibattito e, sia le proposte sia le eventuali soluzioni, si sono ricongiunte in un unico punto di incontro: quello di sensibilizzare la coscienza civica, incentivare e responsabilizzare sia i cittadini che le amministrazioni, affinché ci sia completa cooperazione tra le parti per l’ottenimento di quelli che sono gli obiettivi prioritari per il benessere della comunità.

Undici punti finalizzati a tutelare la salute dei cittadini, partendo dalla riattivazione della consulta socio-sanitaria assistenziale entro tre mesi dall'insediamento del nuovo consiglio comunale, con l'attivazione al suo interno di una commissione scientifica mista che vada ad interpretare il Registro Rumori dell'ASL Fg per interpretare I dati oncologici, passando dal monitoraggio permanente delle onde elettromagnetiche dei ripetitori di telefonia mobile, al reperimento di fondi per l'eliminazione di amianto ed eternit, al miglioramento della viabilità per raggiungere l'ex Ospedale San Giacomo. La riqualificazione dell'ex nosocomio è stata già oggetto di quattro mozioni dei comuni di Torremaggiore, Serracapriola, Castelnuovo della Daunia e San Paolo di Civitate e di tre interrogazioni urgenti in Regione (a firma Giandiego Gatta e Nicola Marmo) proposte dal Comitato e occorre maggiore focus per riattivare questi servizi previsti dal 2011, confermati dalla Regione nel 2015 ed oggi solo in parte attuati. Resta sempre alta l'attenzione sulla presenza H24 del medico al Punto di Primo Intervento e per la Radiologia. Al di sopra delle appartenenze politiche, l’impegno sarà quello di fare squadra creando sinergie, facendo fronte innanzitutto sull’importanza della prevenzione. 

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • La Capitanata in lutto: è morta la 'nonna d'Europa' Giuseppa Robucci, si è spenta a 116 anni (e 90 giorni)

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • "Sono il ragazzo che ti ha fatto male", 17enne chiede perdono all'agente investito: "Scusa, ho avuto tanta paura"

  • Spaccate e micidiali bombe, così assaltavano i bancomat di Foggia: due arresti (si cercano i complici)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento