Comune non restituisce chiavi alla ditta, costretto a pagare 250mila euro. Cangelli: "Sciatteria della tecnostruttura"

L'assessore uscente e candidato della lista 'Foggia Vince' replica al "candidato sindaco con l'ambizione di diventare consigliere comunale". Mainiero aveva definito l'assessore e Landella "premiata ditta"

Vicenda SO.GE.F.IMM. Srl, l’assessore comunale uscente e candidato al Consiglio comunale nella lista Foggia Vince, Sergio Cangelli, replica alle dichiarazioni di Giuseppe Mainiero: “Sulla vicenda SO.GE.F.IMM. Srl Giuseppe Mainiero, candidato sindaco con l’ambizione di diventare Consigliere comunale, fa finta di dimenticare quali siano le competenze dell’organo politico e quali quelle della tecnostruttura. Una dimenticanza piuttosto grave per uno attento e scrupoloso come lui.Tutti gli atti citati dal candidato sindaco con l’ambizione di diventare Consigliere comunale sono determinazioni dirigenziali, quindi atti puramente gestionali che competono alla dirigenza e non al sindaco, all’assessore o alla Giunta. Non c’è quindi nessuna premiata ditta, anche se riconosco una certa simpatia a questa espressione. C’è invece e senza alcun dubbio una grave sciatteria, non imputabile in alcun modo alla rappresentanza politica. Una sciatteria di cui ero pronto a discutere in Consiglio comunale dal momento che l’argomento è stato regolarmente iscritto all’Ordine del Giorno. Ero pronto a discuterne, con il conseguente trasferimento della docmentazione alla Corte dei Conti per l’accertamento delle responsabilità in capo alla tecnostruttura. Mainiero parla di chiavi mai restituite, che sarebbero rimaste chiuse nel cassetto della scrivania del Capo di Gabinetto. Mi spiace, ma non ne sapevo nulla. Ho appreso di questa circostanza dalla nota stampa del candidato sindaco, evidentemente bene informato, perché com’è noto non svolgo funzioni di custode del Comune né di addetto alla perlustrazione dei cassetti delle scrivanie”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Sequestrati a Curci beni per 16 milioni, che il commercialista "che ha manifestato concreta pericolosità sociale" stava occultando

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento