Comune non restituisce chiavi alla ditta, costretto a pagare 250mila euro. Cangelli: "Sciatteria della tecnostruttura"

L'assessore uscente e candidato della lista 'Foggia Vince' replica al "candidato sindaco con l'ambizione di diventare consigliere comunale". Mainiero aveva definito l'assessore e Landella "premiata ditta"

Vicenda SO.GE.F.IMM. Srl, l’assessore comunale uscente e candidato al Consiglio comunale nella lista Foggia Vince, Sergio Cangelli, replica alle dichiarazioni di Giuseppe Mainiero: “Sulla vicenda SO.GE.F.IMM. Srl Giuseppe Mainiero, candidato sindaco con l’ambizione di diventare Consigliere comunale, fa finta di dimenticare quali siano le competenze dell’organo politico e quali quelle della tecnostruttura. Una dimenticanza piuttosto grave per uno attento e scrupoloso come lui.Tutti gli atti citati dal candidato sindaco con l’ambizione di diventare Consigliere comunale sono determinazioni dirigenziali, quindi atti puramente gestionali che competono alla dirigenza e non al sindaco, all’assessore o alla Giunta. Non c’è quindi nessuna premiata ditta, anche se riconosco una certa simpatia a questa espressione. C’è invece e senza alcun dubbio una grave sciatteria, non imputabile in alcun modo alla rappresentanza politica. Una sciatteria di cui ero pronto a discutere in Consiglio comunale dal momento che l’argomento è stato regolarmente iscritto all’Ordine del Giorno. Ero pronto a discuterne, con il conseguente trasferimento della docmentazione alla Corte dei Conti per l’accertamento delle responsabilità in capo alla tecnostruttura. Mainiero parla di chiavi mai restituite, che sarebbero rimaste chiuse nel cassetto della scrivania del Capo di Gabinetto. Mi spiace, ma non ne sapevo nulla. Ho appreso di questa circostanza dalla nota stampa del candidato sindaco, evidentemente bene informato, perché com’è noto non svolgo funzioni di custode del Comune né di addetto alla perlustrazione dei cassetti delle scrivanie”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Aggredita dai vicini per una colonia felina, finisce in ospedale volontaria animalista: "Colpita in faccia con un portachiavi appuntito"

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento