Brutto colpo per la coalizione Cavaliere, Gianni De Rosa fa un passo indietro: "Non mi candido più"

L'annuncio ufficiale è stato dato questa mattina dallo stesso candidato di Senso Civico, la lista di Leonardo Di Gioia. A pochi giorni dalla presentazione degli elenchi, dunque, defezione rumorosa in casa centrosinistra

Via un big dalla coalizione di centrosinistra. Gianni De Rosa, mister preferenze (1200 voti nel 2009, 850 nel 2014) lascia ufficialmente. Lo ha comunicato con un lungo post di commiato su Facebook. Ed è un duro colpo per la coalizione di Pippo Cavaliere e per la lista ‘Senso Civico’ di Leonardo Di Gioia, a cui da tempo De Rosa si è avvicinato. Ex Forza Italia, era probabilmente una delle prime ed uniche certezze di questa campagna elettorale, assieme a Gabriella Grilli e Mimmo Verile, gli ex assessori di Landella defenestrati dalla sera alla mattina dal sindaco (gli ultimi due candidati con ‘Foggia Popolare’, sempre con Cavaliere). Il sentimento di ‘rivalsa’ era ovvio, noto e comprensibile, per certi versi, nei tre.

Oggi, a pochi giorni dalla presentazione delle liste (dovranno essere depositate il 26 aprile), De Rosa, uno dei volti storici del Comune di Foggia, lascia. Ed è una defezione rumorosa per la coalizione. Per quanto alle persone politiche più vicine nota da oltre un mese, rivela. Le motivazioni, dice, sono squisitamente personali, attengono ad una “nuova scala di priorità che a 72 anni ti pervade”. Certo, suona strano per chi era già, da tempo, in piena campagna elettorale e aveva tentato di essere candidato a sindaco.

Bolla come fake news ricostruzione di “agenti esterni” alla base di questa decisione (c’è chi sussurra di minacce ‘politiche’ ricevute) né, dichiara, “mi spaventa la competizione” (altra ricostruzione fatta in queste ore è che alla base possa esserci il calcolo al ribasso delle preferenze e quindi il rischio di non farcela ad essere eletto). Per De Rosa si tratta di due motivazioni assolutamente destituite di fondamento.  Cambia la vita, le esperienze ti segnano, si cresce e ci si dà nuove priorità la sintesi del ragionamento di chi ha vissuto in questi anni una sofferenza personale e familiare, unito al rifiuto ad una politica così come è diventata, urlata e fatta di soli scontri.

“Motivazioni riconducibili alla sfera personale e familiare mi hanno indotto a prendere una decisione sofferta ma necessaria – scrive De Rosa su facebook-. Rinuncio alla mia candidatura comunale nonostante il tempo di due mesi dedicati ad essa. Mi perdoneranno le centinaia di amici che in questo periodo ho importunato e che mi hanno dato il loro incondizionato appoggio. A Loro chiedo scusa ma nel mio animo per vicende vissute in questi ultimi tempi si è determinata una diversa scala dei valori.
Questa mia scelta non significa rinunciare all'impegno politico ma ricondurlo a spazi compatibili con i miei affetti ,con altri miei interessi e con un utilizzo del tempo meno stressante, meno proiettato verso una competizione che non mi soddisfa più”.


“È insorto in me – continua- il desiderio di lasciare spazio a forze più fresche, che spero siano pronte e capaci di interpretare in modo più attuale le azioni di una Amministrazione comunale. La mia disponibilità verso Voi Amici resterà immutata ma sarà finalmente scevra da quella contrattualità e da quell'impegno stressante che la caratterizzava allorquando mi si poneva qualche problema”.


“A Voi tutti un grazie di cuore per avermi consentito di poter camminare sempre a testa alta, accettando la sincerità delle mie risposte spesso avare di risultati poiché' sempre improntate alla chiarezza, alla lealtà ed alla trasparenza. Voi e non certo denigratori e mestieranti di una Politica ormai con scarso rispetto dei Valori, siete i miei migliori testimoni della mia onestà e serietà. Come ho ,però, detto in precedenza vi sarò accanto come ed, anzi, più di prima.


Vi raggiungerò tutti, per mantener fede ad un impegno con voi assunto; rendere questa Città migliore!
Non sarà un impegno contro chicchessia ma un impegno costante perché prevalgano valori fondamentali quali il reciproco rispetto, l'Amore per questa terra, la trasparenza dei comportamenti.
Sarò impegnato spero per brevissimo tempo ancora alla soluzione di qualche problema e poi ,sia pure in modo diverso, di nuovo tutti insieme e non Voi con Me ma Io con e tra Voi. Grazie Foggia per avermi dato l'onore di servirti ,grazie amici tutti, grazie giovani che, spero saprete raccogliere il testimone delle esperienze passate e trarne il meglio” conclude De Rosa.

Potrebbe interessarti

  • Peschici, un paradiso rovinato dal degrado: "L'inciviltà regna sovrana e subiamo i postumi delle notti brave"

I più letti della settimana

  • "Rara e dubbia presentazione clinica" del nascituro. La direzione del 'Riuniti' precisa: "Nessun abbaglio, adottata la corretta procedura"

  • Incredibile agli Ospedali Riuniti di Foggia: medici sbagliano il sesso di un neonato, genitori sotto shock

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Rissa di Ferragosto in pieno centro: scoppia lite tra due uomini, uno si scaglia contro gli agenti. Arrestato

  • Incidente stradale a Foggia, scontro frontale tra due auto in viale Fortore: cinque feriti

  • Prima il litigio, poi la violenza: uomo accoltellato in via San Severo, polizia interroga una donna

Torna su
FoggiaToday è in caricamento