Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Scapato pronto a rifare il 'botto' di voti: "Dalle urne grossa sorpresa". Landella? "Senza infamia e senza lode"

Quasi mille preferenze nel 2014, rimase fuori dal consiglio comunale vittima del mancato apparentamento di Augusto Marasco. Oggi ci rirprova

 

Cinque anni fa rimase 'vittima' del mancato apparentamento con Augusto Marasco. Oggi, Giulio Scapato, avvocato, socialista, già amministratore di Foggia, quasi mille voti nel 2014, ci riprova e scende in campo con Pippo Cavaliere nella lista civica 'La Città dei diritti'. L'amministrazione Landella? "Senza infamia e senza lode" dichiara a Foggiatoday, e difende le passate amministrazioni alle quali ha partecipato. Tre i punti nevralgici dello sviluppo su cui il prossimo sindaco dovrebbe puntare, a suo parere: strade (una grande progettualità ce l'ha in mente da anni e potrebbe essere l'occasione per concretizzarla), occupazione e investimenti, che passano anche per il Consorzio Asi. L'intervista.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento