Loiacono lascia Idea e difende il suo passaggio in Forza Italia: "Ma quale furto, il loro è progetto nebuloso"

Le precisazioni della candidati foggiana nella lista azzurra dopo la denuncia del partito di Quagliariello sul furto di candidati da parte di Franco Landella

Nessun "furto" bensì una scelta assolutamente  autonoma, conseguenza della "nebulosità" del progetto di Idea-Moldaunia. Così Catia Loiacono, candidata al consiglio comunale di Foggia con Forza Italia e presa di mira ieri dal locale partito di Quagliariello, che ha denunciato la "sottrazione di candidati" da parte degli azzurri, stigmatizzandone la "scorrettezza politica". Oggi Loiacono, principale protagonista di quella nota stampa, chiarisce la questione.

"Nel comprendere che più ci si avvicina nel vivo di questa campagna elettorale per le amministrative e più, inevitabilmente, aumenta il nervosismo nella pluralità delle liste, mi è doveroso precisare quanto segue" esordisce la candidata azzurra. "Dopo aver partecipato alla presentazione nebulosa della coalizione Idea-Moldaunia, ho deciso, senza alcuna pressione da parte del Sindaco Franco Landella ,né da parte di alcun consigliere comunale, ma di mia spontanea volontà, di aderire  ad un progetto più strutturato candidandomi nella lista di Forza Italia  come indipendente e in rappresentanza di IO Sud. Come esattamente cinque anni fa, quando fui candidata come consigliere comunale indipendente nella lista di F.I. Il mio riferimento, da sempre, è la grande donna politica senatrice Adriana Poli Bortone, alla quale auguro un in bocca al lupo di cuore per la campagna elettorale quale sindaco di Lecce".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento