Colpo di scena in casa Lega: scatto in avanti di Vigiano, è lui il secondo dei non eletti

Il capogruppo uscente della Lega potrebbe ora ritornare tra i banchi del Consiglio comunale, terzo Raimondo Ursitti, che viene dato però in pole per un assessorato

Colpo di scena in casa Lega, a Foggia. La proclamazione degli eletti ha cambiato le carte in tavola e rischia di compromettere quegli equilibri politici che si sta cercando con fatica di raggiungere nel confronto tra partito e gruppo consiliare.

A differenza di quanto scritto sino ad oggi, non sarebbe più Raimondo Ursitti il secondo dei non eletti bensì Antonio Vigiano, capogruppo uscente, che si piazza direttamente dopo Paolo La Torre con 476 preferenze. Ursitti staccato di 7 voti, si ferma a 469 voti.

"Apprendo con soddisfazione la notizia e attendo evoluzioni da parte del partito per ciò che concerne le operazioni in atto per la formazione della giunta e l'eventuale ingresso dei non eletti" dichiara a Foggiatoday l'avvocato Vigiano. Della serie, ora si ragiona anche con me. Ursitti viene dato in queste ore in pole per un assessorato nell'esecutivo Landella. L'avanzamento di Vigiano, ora, non può non essere tenuto in considerazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento