Di Gioia sostiene Caraglia: "A Orsara bisogna cambiare l'amministrazione"

L'assessore regionale a Orsara per sostenere la candidatura di Pierluigi Caraglia: "Il nostro è un progetto vincente. Ci sono tutti i presupposti per avviare un interessante laboratorio politico"

"Sarò l'assessore di chiunque verrà eletto sindaco, ed oggi sono qui senza etichette e casacche per sostenere un giovane professionista come Pierluigi Caraglia e gli altri candidati della lista Direzione Futuro". E' iniziato così l'intervento dell'assessore all'Agricoltura della Regione Puglia, Leo Di Gioia, che ieri sera ha partecipato ad Orasa di Puglia ad una manifestazione elettorale in vista delle amministrative dell'11 giugno. Di Gioia ha spiegato i motivi che hanno indotto Capitanata Civica a sposare insieme al PD e a Socialismo Dauno, il progetto di Pierluigi Caraglia.

"Qui ad Orsara c'è la necessità che si arrivi ad un cambio di passo. Bisogna cambiare l'amministrazione. Lo dicono i concittadini di Caraglia, e lo dimostreranno  tra qualche settimana andando a votare. Questo progetto è vincente, basti pensare ai tanti punti di forza come la professionalità e la giovane età dei candidati".

Un progetto che va oltre il centrosinistra. "La presenza del PD è sicuramente garanzia di un aggancio identitario di una certa cultura politica, ma ci sono anche esperienze come la mia e di altri amici che vengono da altre altrettanto importanti esperienze politiche. Ci sono tutti i presupposti per avviare un interessante laboratorio politico". Poi riflettori puntati sull'agricoltura. "E' giunto il momento di mettere a frutto le grandi opportunità  del nuovo Piano di Sviluppo Rurale. Un piano che vale un miliardo e 600 milioni, di cui il 20% sarà destinato ai giovani. I fondi ci sono ma si ottengono solo presentando progetti validi. Su questo territorio contiamo di impegnare oltre 1000 ragazzi. Basta piangersi addosso o stare sempre a criticare e a soffrire di complesso di inferiorità rispetto agli altri. Cambiamo passo, cambiamo mentalità, e anche chi vive in  questi luoghi potrà  trasformare lo svantaggio in opportunità".

Di Gioia ha poi voluto ribadire che il presidente del GAL Meridaunia, Alberto Casoria, come istituzione continua ad essere vicino a tutti i sindaci dei comuni dei Monti Dauni e che ad Orsara sostiene Caraglia a titolo personale e non come presidente di Meridaunia. Alla manifestazione di ieri sera erano presenti anche i coordinatori provinciali di Capitanata Civica e Socialismo Dauno, Rosario Cusmai e Pino Lonigro, oltre allo stesso Casoria.

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

  • Terribile incidente in moto, muore 38enne foggiano. "Ciao bomber, ora fai gol anche in Paradiso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento