Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Le dimissioni non spaventano i 18, altro ko in aula per Landella: e intanto la Tari aumenta

 

Ennesima seduta a vuoto sul piano economico finanziario di Amiu oggi in Consiglio comunale a Foggia. Con 18 voti favorevoli, nove contrari e un astenuto, l'aula accoglie la pregiudiziale Marasco e respinge al mittente il documento che avrebbe dovuto rideterminare anche le tariffe della Tari.

Si aprono ora due questioni: una tecnico-amministrativa relativa all'entità della maggiore tassa che andrà a pesare sui contribuenti (non avendo discusso il Pef, le tariffe resteranno infatti quelle dell'anno scorso senza però il contributo Amiu riveniente dall'utilizzo del biostabilizzatore, ammontante quest'anno a 1,5 milioni di euro); uno squisitamente politico che certifica l'inesistenza ormai di una maggioranza per questa amministrazione. Da questo punto di vista è attesa la conferma delle dimissioni del sindaco, salvo che domani, nella riunione di maggioranza convocata per le 11.30 non vi siano quadrature differenti tra i partiti (interessati anche i livelli nazionali); per ciò che concerne il primo aspetto, invece, domani i 18 sono chiamati a redigere nero su bianco una contro proposta al Pef che si tenterà di calendarizzare entro il 31 marzo per scongiurare gli aumenti della Tari. Non è detto che la tempistica sia dalla parte dei consiglieri.

Ai microfoni di FoggiaToday due rappresentanti delle fazioni scontratesi in aula, Alfonso De Pellegrino e Bruno Longo. 

Potrebbe Interessarti

  • Il maltempo è una furia: il forte vento spazza via tutto, cascate d'acqua e città allagata (le immagini)

  • VIDEO | San Severo, 32enne strangolata al termine di un litigio: fidanzato confessa l'omicidio

  • VIDEO | Tromba d'aria su San Nicandro Garganico, alberi crollati e danni a Torre Mileto: verso l'attivazione del COC

  • VIDEO | Auto travolge comitiva di ragazzini a Cerignola, 6 feriti: le immagini sul luogo dell'accaduto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento