Inaugurazione DIA a Foggia, Antolino: "Ora attendiamo l'istituzione della Dda"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Sabato scorso, alla presenza del Ministro dell'Interno, presso la caserma Miale di Foggia, è stata inaugurata la nuova sezione della Direzione Investigativa Antimafia, che ha già portato in città una squadra composta da venti operatori tra poliziotti, carabinieri e finanzieri.

È un importante punto di partenza per la provincia di Foggia, che ci consente di auspicare una maggiore presenza dello Stato, con l’istituzione della Direzione Distrettuale Antimafia, cioè un pool di magistrati inquirenti, impiegati esclusivamente nel contrasto alla criminalità organizzata.

Sull’esigenza di dotare il capoluogo Dauno di DDA e DIA, per altro, si è espresso anche il Consiglio comunale di Ascoli Satriano, nel settembre 2017, con una deliberazione unanime promossa dal M5S concittadino, con cui è stato sollevato l'ennesimo grido d'allarme. Ad ogni modo, resta fermo che mentre veniva inaugurata la nuova sezione della DIA, a Lucera un’altra bomba ha colpito un esercizio commerciale, dando seguito ad una scia di atti simili avvenuti in questo nuovo anno. È una casualità, oppure una vera e propria sfida lanciata allo Stato in una giornata così importante?

Torna su
FoggiaToday è in caricamento