I “Democratici autonomi” di Schiavone lanciano la candidatura di Emiliano

Gli ex Idv Orazio Schiavone, Aurelio Gianfreda e Patrizio Mazza costituiscono il nuovo gruppo consiliare regionale

Emiliano e Schiavone brindano

Questa mattina in consiglio regionale sono nati i 'Democratici autonomi’, nuovo gruppo consiliare vicino Michele Emiliano, prossimo candidato del centrosinistra alla Regione Puglia e probabile successore di Nichi Vendola, il capolista alla Camera in Puglia di Sel che quasi sicuramente ufficializzerà le dimissioni dalla carica di presidente all’indomani della sua elezione al Parlamento della Repubblica.

Ne fanno parte i tre consiglieri regionali ex Idv, Orazio Schiavone, Aurelio Gianfreda e Patrizio Mazza, che oggi hanno inviata una comunicazione al presidente del Consiglio regionale pugliese, Onofrio Introna, annunciando le dimissioni dall'Idv e la contestuale costituzione del gruppo "Democratici autonomi", di cui l’esponente foggiano è capogruppo. A rappresentare l'Idv nel consiglio regionale pugliese rimane un solo rappresentante: Lorenzo Nicastro, assessore regionale all'Ambiente.

Lo scorso 12 maggio il 50enne consigliere regionale nato ad Ariano Irpino e medico dentista in Capitanata, aveva inaugurato con l’attuale sindaco di Bari la sede della lista “Emiliano per la Puglia”. Già consigliere provinciale e assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Foggia, Orazio Schiavone, che dal 2006 al 2008 con il governo Prodi ha ricoperto l'incarico di consigliere politico del Ministro alle Infrastrutture, non ha mai fatto mistero di voler appoggiare la candidatura alla presidenza della Regione Puglia di Michele Emiliano.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Con Gabrielli lo Stato si accorge di Foggia: “Organici di polizia vanno potenziati”

    • Cronaca

      Sgomberi in città, pugno di ferro di Landella: “Queste situazioni non possono essere tollerate”

    • Cronaca

      Picchiato e insultato a Roma perché gay: la vittima è un ventenne di Foggia

    • Economia

      L’Unieuro prende il posto del ‘Ginnetto’: all’Ataf 120mila euro all’anno fino al 2028

    I più letti della settimana

    • Palazzine occupate e aggressioni ai residenti: “In via Miranda la situazione è insostenibile”

    • Dalla situazione 'esplosiva' del Cara ai disagi del quartiere 'Ferrovia': "Un modo errato di fare accoglienza"

    • Le ‘Visioni’ di Forza Italia raccontate in piazza dai big del partito

    • Pagati per non lavorare, mentre nelle campagne fioccano furti e atti criminosi

    • Cardiochirurgia a San Giovanni Rotondo, Di Fonso: “Scippo a Foggia sotto gli occhi dei consiglieri regionali”

    • La Corte dei Conti bussa alla porta del Comune di Manfredonia

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento