Discarica ex Agecos, insorge De Pellegrino: "Chi pagherà per una discarica mai utilizzata?"

Il suolo acquistato per 1milione di euro scongiurare l'emergenza ambientale dovrà essere messo in sicurezza. Il capogruppo del PD presenta l'interpellanza: "Chi pagherà i lavori di copertura della discarica per 482.398,79 euro?"

Alfonso De Pellegrino

Alfonso De Pellegrino non si rassegna, e punta il dito contro l’Amministrazione comunale di Foggia per l’acquisto della discarica ex Agecos. "E’ costata ai foggiani oltre un milione di euro, per scongiurare un'emergenza che non si è mai verificata".

Soldi spesi male, insomma, per il capogruppo del PD che ha presentato un'interpellanza urgente al presidente del Consiglio comunale per chiedere informazioni sui lavori di copertura della discarica aggiudicati alla ditta Ciro Frisoli & C. s.a.s. di Cocca Antonia per un importo di 482.398,79 euro.

Il Consiglio comunale ha deliberato l'acquisizione al patrimonio del suolo all'esito di una serie di incontri tra l'Amministrazione comunale e la società Agecos originati, secondo l’allora dirigente del servizio Ambiente, dalla “necessità di prevenire gravi emergenze sanitarie e di igiene pubblica, nonché seri pericoli per la salute pubblica dovuti all’emergenza che scaturirebbe dall’imminente esaurimento delle discariche”.

LEGGI ANCHE: EX AGECOS, INFAUSTA EREDITA' DEL CENTROSINISTRA

"Il prezzo d'acquisto fu fissato a 1.050.000 euro - ricorda De Pellegrino - e sindaco e dirigente sostennero in Aula che l’operazione sarebbe stata a costo zero per l’Amministrazione comunale, grazie al saldo positivo tra i costi di gestione e i ricavi".

L'acquisizione è stata formalizzata il 7 ottobre 2015 e l'impianto non è mai andato in esercizio, anche perché "è stata riscontrata la non conformità ai limiti della tab. 2, allegato 5, parte IV, del D.lgs. n. 152/2006 dei nuovi pozzi piezometrici SN1 e SN2 da cui è derivata la necessità della copertura temporanea della discarica il cui costo ammonta a 770.000 euro, come indicato nella delibera di Giunta che ha approvato il progetto tecnico. E così emerge un ulteriore costo per le casse comunali".

LEGGI ANCHE: LA BEFFA DELL'ACQUISIZIONE EX AGECOS

Il 20 luglio 2016 è stato conferito l'incarico ad un tecnico per la redazione del Piano di caratterizzazione dell’area circostante il sito delle discariche Frisoli ed ex Agecos. Mentre il 9 agosto è stata aggiudicata provvisoriamente la gara per la fornitura e posa in opera della copertura temporanea della discarica ex Agecos alla ditta Ciro Frisoli & C. s.a.s. di Cocca Antonia per un importo di 482.398,79 euro.

"Riassumendo: il Comune di Foggia ha comprato una discarica che non ha mai utilizzato accollandosi una spesa quasi doppia rispetto alla previsione di acquisto in attesa di realizzare il fantomatico saldo positivo fra costi di gestione e ricavi, decantato dal sindaco Landella in Aula. E ora? Ci dica il sindaco: chi sborserà i 482.000 euro necessari alla copertura dell'impianto per la messa in sicurezza? Ciò che posso affermare - conclude De Pellegrino – che i cittadini hanno anticipato un milione di euro per l’acquisto di una discarica inutile, mai utilizzata e che oggi necessita di importanti opere di messa in sicurezza".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • Terribile incidente mortale nel Foggiano: perde la vita una donna, quattro i feriti

  • ULTIMA ORA | Torna a casa Francesco Pio Virgilio, il 15enne era scomparso da quasi 48 ore

Torna su
FoggiaToday è in caricamento